Le guerre balcaniche

Appunto inviato da filemone
/5

Breve testo riguardante le guerre balcaniche(formato word pg 1) (0 pagine formato doc)

LE GUERRE BALCANICHE LE GUERRE BALCANICHE Fermata in Asia dal Giappone, la Russia si volge all'Europa, appoggiata dalla Gran Bretagna, in funzione anti-tedesca, e anti-giapponese.
Nel 1907 viene siglato un accordo che mette fine alla tensione in Asia fra le colonie, e si concede una “libera influenza” alla Russia nella zona dei Balcani. Questa, militarmente debole, non reagisce all'occupazione del 1908 della Bosnia-Herzegovina, da parte dell'Austria, in virtù del Congresso di Berlino (i cui intenti furono esasperati). Anche la Turchia non reagisce, dilaniata all'interno dai “giovani turchi”, che volevano una costituzione più democratica. Contro l'Austria si manifesteranno le prime reazioni indipendentistiche in Serbia.
Vi erano inoltre fermenti per la creazione di stati nazionali, che si uniscono alle rivolte per il giogo imposto ai contadini dai proprietari terrieri. Nel 1912 i sovrani di Serbia, Bulgaria, Montenegro e Grecia, stringono un accordo anti-turco, che porterà questa a rinunciare o propri intenti, mantenendo soltanto gli Stretti. Nel 1914 vi è la seconda guerra balcanica, per il possesso della Macedonia. Contro la Bulgaria si schierano la Romania e la Turchia. La Bulgaria perde il conflitto, e questa si orienterà successivamente verso la Russia.