Hitler e la fondazione del Partito Nazionalsocialista.

Appunto inviato da caterinacagalli92
/5

L'inizio della carriera di Hitler e la fondazione del Partito (1 pagine formato doc)

 Iniziò una lenta ascesa per il Partito nazista e del leader Hitler.
Hitler frequentò con regolarità il teatro per assistere alle rappresentazioni delle opere di Richard Wagner che celebravano la spiritualità  del popolo tedesco e la grandezza degli eroi germanici.
Hitler apprezzava soprattutto la rivista “Ostara” che diffondeva in questo periodo concezioni razziali e antisemite derivate da vari autori dell’Ottocento,  che celebravano la priorità del uomo nordico e si dichiarava che solo la SVASTICA era il simbolo di LUCE e PERFEZIONE questa sarebbe stata una croce uncinata.
Nel 1913 Hitler fuggì a Monaco per evitare il servizio militare ma scoppiata la guerra si arruolò volontario nell’esercito tedesco. Dopo varie battaglie venne decorato.
1918 torna dopo esser stato in ospedale in Prussia e non aderisce alla rivoluzione comunista di Monaco.
Hitler fu impegnato come propagandista antibolscevico ,questo tirocinio di oratore militare fu un’esperienza importante per lui. Nei suoi discorsi politici finalizzati a NAZZIONALIZZARE le TRUPPE si soffermava sui problemi economici sulla prima guerra mondiale e le prospettive di pace sottolineando la colpa e la responsabilità degli ebrei su tali problemi.

Verso la fine del 1917 a Monaco di Baviera era stata fondata la Thule-Gesellschaft: una società di cospirazione nazionalista e antisemita che aveva assunto la SVASTICA come proprio simbolo facendo propagande pesanti contro gli ebrei.