Hitler e la fondazione del Partito Nazionalsocialista: riassunto

Appunto inviato da caterinacagalli92
/5

L'inizio della carriera di Hitler e la nascita del Partito Nazionalsocialista: riassunto (1 pagine formato doc)

HITLER E LA FONDAZIONE DEL PARTITO NAZIONALSOCIALISTA

Hitler e la fondazione del Partito nazionalsocialista.

Iniziò una lenta ascesa per il Partito nazista e del leader Hitler. Hitler frequentò con regolarità il teatro per assistere alle rappresentazioni delle opere di Richard Wagner che celebravano la spiritualità del popolo tedesco e la grandezza degli eroi germanici.
Hitler apprezzava soprattutto la rivista “Ostara” che diffondeva in questo periodo concezioni razziali e antisemite derivate da vari autori dell’Ottocento, che celebravano la priorità del uomo nordico e si dichiarava che solo la SVASTICA era il simbolo di LUCE e PERFEZIONE questa sarebbe stata una croce uncinata.
Nel 1913 Hitler fuggì a Monaco per evitare il servizio militare ma scoppiata la guerra si arruolò volontario nell’esercito tedesco. Dopo varie battaglie venne decorato.
1918 torna dopo esser stato in ospedale in Prussia e non aderisce alla rivoluzione comunista di Monaco. Hitler fu impegnato come propagandista antibolscevico, questo tirocinio di oratore militare fu un’esperienza importante per lui. Nei suoi discorsi politici finalizzati a NAZZIONALIZZARE le TRUPPE si soffermava sui problemi economici sulla prima guerra mondiale e le prospettive di pace sottolineando la colpa e la responsabilità degli ebrei su tali problemi.

Adolf Hitler: biografia e pensiero

HITLER: RIASSUNTO

Verso la fine del 1917 a Monaco di Baviera era stata fondata la Thule-Gesellschaft: una società di cospirazione nazionalista e antisemita che aveva assunto la SVASTICA come proprio simbolo facendo propagande pesanti contro gli ebrei. Nel 1918 Herrer e Drexler avevano fondato il Circolo operaio, per contrastare la propaganda all’interno del proletariato
In seguito con Drexler nacque il Partito dei lavoratori tedeschi.
Espressione non nuova dato che era stata già adottata in Boemia nel 1904 ben presto i seguaci di questo Partito vennero chiamati nazional-socialisti proponendo la lotta di classe col il principio della nazione nonostante sembrano alquanto inconciliabili.
1919 Hitler entrò a far parte del partito ed organizzò una vera riunione politica presentando un programma riassunto in 25 punti in cui mescolava elementi antisemiti nazionalisti e persino socialisti. Dopo qualche tempo la DAP divenne il Partito nazionalsocialista tedesco dei lavoratori NSDAP meglio conosciuto come Patito nazista portando con fierezza come stemma la croce uncinata.

PARTITO NAZIONALSOCIALISTA NASCITA

Il movimento nazista salì alla ribalta nel 1923 che Hitler tentò un colpo di stato in Baviera conquistando il potere del distretto per poi poter organizzare una marcia su Berlino, il colpo fallì così finì in carcere. In Mein Kampf la mia battaglia si trovano ideologie e pensieri in relazione tra loro e portate avanti da Hitler fino alla morte. Tra i pensieri di Hitler vi era alla base l’idea che i marxisti erano marionette gestite dagli ebrei, dal movimento comunista ebreo.
È innegabile un legame di affinità col fascismo italiano tuttavia l’antisemitismo era una componente alquanto tardiva mentre per Hitler era alla base della sua concezione di mondo.