L'Impero bizantino al tempo di Giustiniano

Appunto inviato da nba
/5

Storia dell'Impero bizantino al tempo di Giustiniano: riassunto (1 pagine formato txt)

IMPERO BIZANTINO E GIUSTINIANO

L'impero bizantino al tempo di Giustiniano.

La creazione dell'Impero d'Oriente fu determinata dalle esigenze di difesa dei territori orientali dell'Impero Romano e trovò nella capitale Bisanzio (poi chiamata Costantinopoli in onore del fondatore, Costantino) un centro politico, militare e strategico di notevole importanza. Nonostante fosse stata proclamata l'unità dei due imperi, essa restò sempre un fatto puramente formale e non fu mai possibile superare la profonda frattura che divideva la civiltà orientale, di ceppo greco-ellenistico, da quella latino-romana.
Diocleziano (284-305) operò per primo la divisione dei due imperi con l'attuazione del sistema tetrarchico; più tardi Costantino trasferì la capitale da Roma a Costantinopoli riunificando così l'impero e provocando un più fecondo contatto tra il mondo romano e quello "asiatico".

Impero Bizantino: riassunto

IMPERO ROMANO D'ORIENTE E OCCIDENTE

Alla sua morte i figli Costante e Costanzo divisero nuovamente l'impero e tale divisione, dopo una breve riunificazione ad opera di Giuliano l'Apostata e di Gioviano, ebbe la sanzione definitiva dopo la morte di Teodosio, nel 395. È solo a partire da questa data che si può legittimamente parlare di Impero Bizantino perché la promulgazione della giustizia e le varie funzioni del potere vennero da quel momento esercitate da due imperatori diversi.
 Arcadio (395-408), primo imperatore bizantino, scacciò i Goti dalle terre dell'impero e Teodosio II (408-450) rafforzò Costantinopoli circondandola di potenti e inespugnabili mura. Sostenuto con successo l'urto degli Unni, gli imperatori bizantini si ritennero i naturali eredi dell'Impero Romano d'Occidente e alla caduta di questo non riconobbero i successori barbari di Romolo Augustolo se non come propri "vassalli".

GIUSTINIANO E TEODORA

Nella primavera del 527 Giustiniano fu incoronato coimperatore dal patriarca di Costantinopoli, e nell'agosto dello stesso anno, morto Giustino, rimase solo sul trono. Pochi anni prima (nel 523) Giustiniano aveva sposato Teodora, già attrice del circo, che seppe mostrarsi donna di grande intelligenza e intuito politico, sagace consigliera e abile diplomatica.