Riasssunto sull'Impero persiano

Appunto inviato da nba
/5

riasssunto sull'Impero persiano, la sua nascita, la sua storia ed i culti religiosi (0 pagine formato txt)

Riasssunto sull'Impero persiano - L'impero persiano Probabilmente fin dal XIII sec., nelle regioni nordoccidentali della Persia era iniziata la penetrazione di popolazioni iraniche di stirpe indoeuropea, che si spostarono lentamente verso il sud entrando in contatto con l Elam : le due stirpi più note, quelle dei Medi e dei Persiani sono citate negli annali assiri a partire dalla seconda metà del IX sec.

Nel 715 Sargon II sconfisse il re medo Dayakku, che è poi il Deioce cui Erodoto attribuisce la fondazione dello Stato dei Medi: è più probabile che questo ruolo storico vada attribuito al suo successore Fraorte , che nel 635 attaccò, invano, Ninive . Seguì un periodo d'invasione scita , conclusosi con il regno di Ciassare (625-584), che nel 612, alleato ai Neobabilonesi, conquistò Ninive, ponendo fine all'Impero Assiro, e che lottò con i Lidi .
L'Impero Medo si divise con quello babilonese il territorio tolto agli Assiri, estendendosi nella Persia occidentale.

Leggi anche La Grecia e l'Impero Persiano

Ciassare sottomise anche i Persiani che, con Achemene , si erano insediati nella Perside (attuale Fars), approfittando della decadenza e poi della distruzione dell'Elam, avvenuta nel 640 a opera del re assiro Assurbanipal . Intorno alla antica capitale elamica Anzan essi costruirono Persepoli , Pasargade e gli altri maggiori centri del loro regno. Sotto l'ultimo re medo Astiage (584-550 a.C, succeduto a Ciassare, i Persiani si sollevarono guidati da Ciro II il Grande (558-528), della stirpe degli Achemenidi , rovesciarono il dominio dei Medi e diedero vita all'Impero Persiano. Esso fu l'erede naturale delle grandi monarchie mediorientali: il nuovo sovrano unificò sotto il suo scettro le varie tribù iraniche, conquistò Babilonia nel 539 (e per oltre 20 secoli la Mesopotamia resterà nell'orbita politico-culturale della Persia), l'Asia Minore, e si assicurò il controllo della Siria e delle città fenicie. Suo figlio Cambise II (529-522) ne completò l'opera conquistando l'Egitto faraonico.

Leggi anche Riassunto sulle Guerre persiane