Il 1400 in Italia: riassunto

Appunto inviato da chiaraturra93
/5

L'Italia del 400: riassunto breve sul Ducato di Milano, la Repubblica di Venezia, la Repubblica di Genova e la Repubblica di Firenze (1 pagine formato doc)

IL 1400 IN ITALIA: RIASSUNTO

L'Italia nel '400: L'Italia è un territorio frammentato.

Unità politica non omogenea: esistono Stati territorialmente più grandi ed altri più piccoli.
Ducato di Milano: nel '300, i signori della città erano i Visconti (famiglia costituita da matrimoni tra borghesi e aristocratici), i quali producono un'alleanza tra le famiglie nobili della città e i mercanti milanesi per rafforzare l'autorità economica e politica di entrambe le parti. Dal 1349 comincia una politica espansionistica che portò all'allargamento di questo ducato facendone entrare diverse città (Parma, Piacenza, Lodi, Bergamo, Vercelli, Novara..).
La figura più importante era Giangaleazzo, il quale regna dal 1385al 1402; voleva costruire un grande Stato moderno ispirato a quello francese; egli ci riesce in parte: sotto il suo regno il ducato si allarga espandendosi verso sud e verso est. Una volta che Giangaleazzo muore il ducato va in crisi politica fino a quando non va in mano agli Sforza, i quali rimangono i signori fino al 1499.

1400 e 1500: avvenimenti storici

L'ITALIA DEL 400 RIASSUNTO

Repubblica di Venezia: dal 1297 il potere politico era nelle mani di una ristretta oligarchia (le famiglie erano anche mercanti). Il potere politico e quello economico coincidono (stabilità politica). Venezia svolgeva attività commerciali con l'Oriente → politica espansionistica nel Mediterraneo (colonie nel Mediterraneo orientale, per avere punti di scalo durante gli scambi). Nel '300 Venezia cambia politica e comincia a considerare la conquista della terra ferma verso ovest; per ragioni economiche è interessata a Padova e Verona per aprire altre vie commerciali con l'Europa, oltre che al nord del Veneto. Questa spinte verso la terra ferma crea conflitto col ducato di Milano.
Repubblica di Genova: vive di traffici marittimi. È governata dalle famiglie Doria, Fieschi e Grimaldi (principato di Monaco). Le attività commerciali si concentrano nel Mediterraneo occidentale. A Genova fanno concorrenza la Francia (Marsiglia) e Spagna (Barcellona). Stringe alleanze militari con la Francia e la Spagna per paura del ducato di Milano. Genova era potente sul piano economico ma debole sul piano militare.

Il 1500: periodo storico 

ITALIA NEL 1400: RIASSUNTO

Repubblica di Firenze: situazione politica tempestosa. Nel '400 raggiunge una certa abilità politica sotto il dominio della famiglia dei Medici: si inseriscono nel potere indirettamente (inserirono persone di fiducia nei luoghi chiave della città). Lorenzo de Medici guida la città dal 1469 al 1492: durante il suo regno Firenze raggiunge il culmine artistico e politico/economico. Qui si avvia una riforma e politica che culmina con la istituzione del catasto (archivio che riporta le caratteristiche degli immobili) → fini fiscali, garantisce una sicurezza economica allo Stato. Lorenzo viene ricordato soprattutto per la politica dell'equilibrio (tiene sotto controllo le tensioni tra gli Stati), questa funziona fino alla sua morte (1492).