Il linguaggio, la gestualità del duce e le masse

Appunto inviato da crizop
/5

Appunti sull'importanza del linguaggio e della gestualità per fascistizzare la massa (2 pagine formato doc)

Il sistema ideologico e politico del partito fascista nasce da una con¬cezione spiritualistica e religiosa della vita e dello stato, il tutto incentrato intorno alle idee-forza di obbedienza, disciplina, religio¬ne, fede, senso del dovere e spirito di sacrificio.
Compito del parti¬to fascista, infatti, è quello di fascistizzare la massa, di educarla ad una politica integrale e totalitaria. Il fine, quindi, è fondare una nuova civiltà politica, attuare un'epopea rigeneratrice, con la quale creare una nuova gerarchia di valori ed un popolo nuovo, al quale non appartengono né borghesi né intellettuali o aristocratici, ma tutti coloro che sono consapevoli e vivono i valori dello spirito fascista. Tale rinascita avviene, non solo sul piano politico, economico e sociale, ma anche a livello culturale e linguistico.
Mussolini, grazie alle sue esperienze di giornalista, politico e sindacalista, che lo avevano portato ad un contatto più diretto con le persone meno colte e poco istruite, utilizza una nuova modalità comunicativa che tiene conto anche del livello culturale delle persone alle quali si rivolge.