Civiltà Maya: riassunto dettagliato

Appunto inviato da circe13 Voto 7

La storia, la religione, il calendario Maya, le usanze e le tradizioni, l'arte e la cultura e la civiltà dei Maya oggi: riassunto dettagliato di storia antica (18 pagine formato doc)

CIVILTA' MAYA: RIASSUNTO DETTAGLIATO

La civiltà maya, fiorita tra il IV ed il XV secolo d La storia La storia dei Maya si divide in vari periodi storici: IL PERIODO CLASSICO La civiltà classica dei Maya è l'unica cultura dell'America precolombiana che abbia usato la scrittura. Nelle pianure del Petén e dello Yucatàn per sei secoli fiorirono grandi centri monumentali con torreggianti piramidi-templi di pietra rivestiti di stucco, con edifici di molte stanze definiti "palazzi", con camere coperte da volte a "falso arco", con strade rialzate che collegavano vari edifici, con sferisteri in muratura, con iscrizioni monumentali, con sepolture molto curate sotto gli edifici, accompagnate da ricche offerte e, in qualche caso, da sacrifici umani. Durante il periodo classico (300-900) i maya delle alte terre si differenziarono notevolmente dagli altri perché non usarono più la scrittura e l'architettura in pietra.

Civiltà Maya: riassunto

MAYA RELIGIONE

IL PERIODO TARDO-CLASSICO Il sistema politico dei maya rappresentava uno scenario di grande frazionamento, paragonabile alle città stato etrusche, sumere o greche. Sembra che i Maya fossero in uno stato di guerra continua e che l'obiettivo principale fosse la cattura di prigionieri di rango elevato per sacrificarli dopo prolungate torture. Per la classe dominante Maya formata da aristocrazie era importante la devozione alle divinità protettrici delle famiglie che avevano dato vita alle dinastie principesche. Anche per i Maya, i sovrani discendevano direttamente dagli dei. Nel tardo periodo classico la civiltà Maya raggiunse il suo apogeo nell'area centrale del Petén, nel bacino dell'Usumacinta e, infine nell'Honduras occidentale. I centri si formano per successiva aggregazione ed è difficile stimare la densità demografica, in continuo cambiamento. IL CROLLO DELLA CIVILTÀ MAYA Alla fine del IX secolo d.C., una straordinaria trasformazione, di carattere catastrofico, determinò l'estinzione della civiltà Maya nella zona centrale: i centri vennero abbandonati e solo nel settentrione, nel Puuc, continuarono ad essere occupati. Varie ipotesi sono state formulate per spiegare questo improvviso e totale crollo, ma risultano per ora insoddisfacenti.

Ricerca sui Maya: cultura, religione e arte

MAYA CULTURA

Sembra che alcuni gruppi di aristocratici provenienti dall'area centrale si siano insediati nello Yucatàn settentrionale: con essi incominciò in questa area l'ultima fase della civiltà Maya, notevolmente trasformata. Nell'area centrale rimasero solo piccoli gruppi regrediti a forme nomadi che, mentre nell'area meridionale si erano ormai infiltrate da molto tempo i Pipil, genti messicane. I TOLTECHI E LA FINE DEI MAYA Mentre sopravvivevano i centri Maya nello Yucatàn, verso la fine del X secolo le lotte civili dei Toltechi di Tula spinsero la parte vinta ad emigrare; arrivò così il re Quetzalcoatl, che fece di Chichén Itza la propria capitale, dando vita ad una città ibrida maya-tolteca. Le vicende successive videro la formazione di nuove città e il formarsi di una lega: per due secoli fiorì una cultura che recuperava aspetti delle due civiltà, q