L'invenzione della stampa: media e società nel mondo contemporaneo

Appunto inviato da ninfa1986
/5

L'invenzione della stampa: riassunto dettagliato del testo "Media e società nel mondo contemporaneo", utilizzato per l'esame universitario (77 pagine formato pdf)

MEDIA E SOCIETA' NEL MONDO COTEMPORANEO: RIASSUNTO

Media e società nel mondo contemporaneo.

Capitolo primo - La stampa come mezzo di comunicazione di massa. Il mutamento sociale ed economico insieme a una serie di sviluppi tecnologici portarono alla comparsa di giornali che si rivolgevano e attiravano un pubblico di massa che videro
l’imposizione di proprietari potenti. I giornali ad alta tiratura attirarono l’attenzione anche in tempo di guerra, come veicolo della propaganda e mezzi per sostenere il morale della nazione.
Gli antenati del giornale d’informazione moderno nacquero poco dopo l’invenzione del torchio tipografico, a metà del ‘400 esistevano forme di stampa che contenevano notizie di avvenimenti e nel ‘600 uscivano piccoli fogli d’informazione.

La stampa fascista e il giornale "Non mollare!"

INVENZIONE DELLA STAMPA: RIASSUNTO

Il primo quotidiano pubblicato in Europa fu, nel 1660, il “Leipziger Zeitung”. In quel periodo in lingua inglese si cominciò a usare il termine “newspaper” per indicare una pubblicazione regolare contenente notizie recenti:
- Inghilterra 1665 “London Gazette”
- America 1702 “Publick Occurrences”
Il primo quotidiano londinese il “Daily Courant” cominciò nel 1702 e già a metà ‘700 uscivano nella capitale inglese 5 quotidiani e 5 settimanali.
Allora erano pochi i privati che potevano permettersi di comprare un giornale e luoghi come i caffè ,i pub e le botteghe dei barbieri mettevano i giornali a disposizione di un pubblico sempre più alfabetizzato.
Anche in America nel tardo ‘700 esistevano quotidiani come il “Pennsylvania Packet” e il “Daily Advertiser” di Philadelphia.
La crescita della pubblicazione di giornali d’informazione attirò l’attenzione dei governi, i quali adottarono misure per limitare la stampa emergente in modo da evitare che diventasse un mezzo per diffondere opinioni radicali o rivoluzionarie, potenzialmente pericolose per l’autorità costituita. In Inghilterra lo Stamp Act del 1712 impose ai proprietari dei giornali il pagamento di un penny per ogni foglio stampato e di uno scellino per ogni inserzione pubblicitaria pubblicata, e queste imposte andarono aumentando fino al 1836.

La libertà di stampa: tesina

INVENZIONE DELLA STAMPA CONSEGUENZE

Nell’ 800 i mutamenti sociali ed economici crearono condizioni favorevoli alla crescita di giornali a più ampia diffusione. In Inghilterra l’Education Act del 1870 e le successive riforme resero obbligatoria l’istruzione elementare ed elevarono progressivamente l’età minima per lasciare la scuola e andarono a creare un pubblico più ampio di lettori. Le occasioni di lettura aumentarono anche grazie all’invenzione della lampada a kerosene ,l’estensione del diritto di voto e la crescita delle città furono alcuni dei motivi che portarono ad un aumento della domanda nelle aree urbane. I giornali negli anni ’30 e ’40 dell’ 800 arrivavano con i treni passeggeri, negli anni ’70 funzionavano treni speciali per la consegna dei giornali.

Tutto su Johann Gutenberg