Dal miracolo economico alla crisi della Prima Repubblica Italiana: riassunto

Appunto inviato da ilius87
/5

Riassunto schematico della storia contemporanea italiana: dal miracolo economico alla crisi della Prima Repubblica Italiana (3 pagine formato doc)

DAL MIRACOLO ECONOMICO ALLA CRISI DELLA PRIMA REPUBBLICA

Dal miracolo economico alla crisi della prima repubblica
• Il miracolo economico:

  • 1958-1963 anni in cui l’Italia riduce il divario che la separava dai paesi industrializzati.
  • Sviluppo dell’industria manifatturiera settore siderurgico, meccanico e chimico.
  • Esportazioni di prodotti industriali italiani.
  • Fattori del miracolo economico:
    - politica di libero scambio sancita dalla Cee.
    - aumento della produttività.
    - basso livello dei salari.
  • Limitata modernizzazione delle attività agricole.
  • Diffusione di nuove abitudini alimentari (es la carne)
  • Calo della disoccupazione.

• Le trasformazioni sociali:

  • Grande esodo dal Sud verso il Nord e dalle campagne verso le città.
  • Cresce la popolazione residente in città da 6.847.000 a 9.190.000.
  • Le città non erano preparate a questo grande incremento e ciò causò il disordine urbano.
  • L’inserimento degli immigrati meridionali non fu inizialmente facile.Successivamente le differenze nei comportamenti sociali cominciarono ad attenuarsi e iniziò un processo di integrazione.
  • I simboli di questo cambiamento furono la televisione e l’automobile.

Prima Repubblica Italiana: riassunto

PRIMA REPUBBLICA ITALIANA: RIASSUNTO

• Il centro sinistra:

  • Ingresso dei socialisti nell’area di governo difficoltà dell’apertura a sinistra osteggiata dalla destra.
  • La svolta avvenne nel 1960 quando il democristiano Fernando Tambroni formò un governo “monocolore”.
  • La tensione esplose al congresso nazionale a Genova avvennero manifestazioni antigovernative per superare la crisi fu formato un nuovo governo presieduto da Fanfani

Nuova alleanza nel ’62 grazie ad Aldo Moro.
Il programma del centro sinistra si basa soprattutto sul potenziamento dell’economia, nazionalizzano l’industria elettrica (creazione dell’Enel) e istituiscono una legge che riguarda la scuola media univoca.
Nel ’63 Aldo Moro diventa presidente del governo di centro sinistra.
Nel ’64 la minoranza di sinistra crea il Partito socialista di unità proletaria (Psiup).
Nel Psi si formano due diversi schieramenti, quello di Riccardo Lombardi e quello di Pietro Nenni.
Memoriale di Yalta scritto da Togliatti.

Il ’68 e l’autunno caldo:

  • Contestazione studentesca: rifiuto della società borghese, esaltazione della democrazia di base, dell’egualitarismo e della spontaneità.
  • Diffusione del movimento studentesco anche nella classe operaia.
    Furono creati nuovi gruppi “extraparlamentari”: Potere operaio, Lotta continua, Avanguardia operaia, Unione dei marxisti-leninisti.

Nascita della Repubblica Italiana: riassunto

CRISI DELLA PRIMA REPUBBLICA ITALIANA: RIASSUNTO

Lotte dei lavoratori dell’industria autunno caldo protagonista la figura dell’operaio massa.Questi conflitti aziendali sono caratterizzati dall’adozione dell’assemblea come momento decisionale.
Nel ’72 avvenne una parziale riunificazione delle tre maggiori organizzazioni sindacali (Cgil, Cisl, Uil) nella Federazione unitaria creazione dei consigli di fabbrica.
I sindacati assunsero un peso crescente nella vita del paese, soprattutto dopo l’approvazione dello Statuto dei lavoratori: una serie di norme che garantivano le libertà sindacali e i diritti dei lavoratori all’interno delle aziende.
Approvati i provvedimenti relativi all’istituzione delle regioni.
Approvata la legge Fortuna-Baslini che introduceva l’istituto del divorzio.

Approfondisci: L'Italia della Prima Repubblica: storia, cronologia e protagonisti

.