Preistoria, storia antica e medievale: riassunto

Appunto inviato da remi
/5

Introduzione alla preistoria, storia antica e medievale: riassunto dettagliato (5 pagine formato doc)

PREISTORIA, STORIA ANTICA E MEDIEVALE

Il mondo antico e medievale.

La preistoria. La storia comincia con l’introduzione della scrittura, avvenuta a partire dal 3.000 a.C. La fase precedente è invece chiamata preistoria. Inizialmente l’ipotesi più accreditata per spiegare l’origine delle specie fu la teoria creazionista, finché nel 1800 Darwin e Wallace proposero la teoria dell’evoluzione per selezione naturale.
La terra fu periodicamente sconvolta dalle glaciazioni che imposero alle diverse specie un continuo processo di adattamento. Alcuni tra i mammiferi che andavano popolando il pianeta si adattarono meglio di altri alle variazioni climatiche e ambientali: erano i Primati, i progenitori dell’uomo. L’essere umano è il risultato di una lunga evoluzione che cominciò con gli Australopitechi (4 milioni di anni fa). Il nostro più diretto progenitore è l’Homo sapiens sapiens, che comparve sulla Terra circa 40.000 anni fa. Convenzionalmente l’età della pietra viene suddivisa in tre fasi, che prendono nome dai diversi gradi di sviluppo della lavorazione della pietra: Paleolitico (pietra scheggiata, caccia, raccolta, fuoco, linguaggio, religione), Mesolitico (pesca, addomesticamento) e Neolitico (da nomadi a sedentari, agricoltura e allevamento, scrittura). La fase finale dell’età della pietra prende il nome di calcolitico, in riferimento all’uso del rame (introduzione della metallurgia).

Testimonianze della preistoria

STORIA ANTICA, RIASSUNTO

I SUMERI, I BABILONESI E GLI HITTITI
La più antica popolazione stanziatasi in Mesopotamia è quella dei Sumeri, inventori della scrittura cuneiforme (3.000 a.C.). A partire dal III millennio emersero i primi sovrani che, con imprese di conquista, cercavano di unire la Mesopotamia e la Siria. Nel 2450 a.C. gli Accadi unificarono tutta la regione. Agli Accadi seguirono i Gutei e infine gli Amorrei (2.000 a.C.).
Sulle rive dell’Eufrate gli Amorrei fondarono Babilonia, che raggiunse il massimo splendore sotto il re Hammurabi, che unificò tutta la regione e regolò la vita civile ed economica con un grande codice di leggi.
Nel 2.000 a.C. circa, molte popolazioni di lingua indoeuropea si diffusero in varie regioni dell’Europa e dell’Asia. Tra queste c’erano gli Hittiti, che provenivano dall’Anatolia e dilagarono in Siria e in Mesopotamia. Attorno al 1200 a.C. i “popoli del mare” spezzarono la supremazia hittita.

CIVILTA' ANTICHE

L’ANTICO EGITTO
Alla fine del IV millennio a.C. esistevano due regni: del Basso e dell’Alto Egitto. Dopo la loro unificazione (3.000 a.C.) il regno egiziano alternò fasi di centralizzazione e di autonomia. La società fu organizzata in classi: alle dipendenze del faraone, dio in terra, stavano i sacerdoti e una numerosa burocrazia, il cui funzionamento dipendeva in gran parte dall’influente casta degli scribi. Vi furono tre regni: Antico, Medio e Nuovo.
I CRETESI E I MICENEI
L’isola di Creta a partire dal 2300 a.C. si popolò di città e splendidi palazzi: i suoi abitanti erano marinai e commercianti e si spinsero in tutto il Mediterraneo. La prima fase della sua storia fu detta palaziale e si protrasse fino al 1700 a.C., quando una catastrofe di natura imprecisata distrusse tutti i palazzi. La ricostruzione che seguì (fase neopalaziale) rese ancora più splendidi i palazzi, che rimasero privi di fortificazioni, a dimostrazione del fatto che i Cretesi non temevano pericoli esterni. Nel 1400 a.C. i Micenei invasero Creta, dando vita ad una società militare rigidamente organizzata. I Micenei fondarono colonie in diverse parti del Mediterraneo e conquistarono Troia grazie al re Agamennone. A Creta imposero la loro scrittura, la Lineare B. Il loro dominio finì nel 1200 a.C., per opera di catastrofi naturali e invasioni.

CRONOLOGIA STORIA ANTICA

GLI EBREI E I FENICI
I mutamenti di vasta portata avvenuti attorno al 1200 a.C. resero possibile l’affermazione di nuove popolazioni soprattutto in Palestina. Una di queste fu quella ebraica. Gli Ebrei, prima di stanziarsi in quest’area, peregrinarono per lungo tempo: dalla Mesopotamia, alla Palestina, di qui all’Egitto e poi nuovamente in Palestina. La loro storia è narrata nella Bibbia.
I Fenici, a partire dall’undicesimo secolo a.C. iniziarono la loro espansione marittima, fondando molte colonie in tutto il Mediterraneo. Ai Fenici si deve anche l’introduzione e la diffusione della scrittura alfabetica.