La nascita degli Stati Uniti d'America: riassunto breve

Appunto inviato da lorenzciocca
/5

Storia degli Stati Uniti d'America: dalla rivoluzione americana alla nascita degli Stati Uniti (5 pagine formato doc)

NASCITA DEGLI STATI UNITI D'AMERICA: RIASSUNTO

Le origini degli Stati Uniti d'America. C’è un collegamento tra il pensiero illuminista francese che porterà in seguito alla rivoluzione e la guerra d’indipendenza americana. 
L’AMERICA NEL 1700 - La pace del 1714 aveva bloccato il progetto francese di allargare le sue frontiere contro l’espansionismo inglese.

Negli anni successivi la sproporzione in termini di popolazione era ancora aumentata, poiché il numero dei sudditi americani dei sovrani inglesi era di circa 1500000, mentre i francesi erano poco più di 80000.
LA PACE DI PARIGI (1763) - A partire dal 1754 gli scontri di frontiera divennero delle vere e proprio guerre, così la guerra dei sette anni cominciò nelle colonie con due anni d’anticipo e la pace di Parigi (1763), stipulata dalle potenze in guerra perché stremate economicamente delle spese per il conflitto, stabilì che la Francia cedesse il Canada all’Inghilterra e che la Spagna per riottenere Cuba cedesse la Florida.
Con questa pace la Francia pose fine ai suoi progetti di alleanza con i pellirosse, rinunciano in favore della Spagna ai suoi diritti sulla Louisiana.

L'America nella letteratura di Philip Roth

Stati Uniti d'America: tesina in inglese

STORIA DELL'AMERICA IN BREVE

DOPO LA PACE - A guerra finita l’Inghilterra non ritirò subito le sue truppe dalle colonie perché c’era ancora il rischio di possibili scontri con gli indiani, infatti nel 1763 c’era stata una rivolta indiana che indurre il governo di re Giorgio III a proibire ai coloni di insediarsi a ovest.
La conseguenza più evidente della pace di Parigi è che l’élite politica inglese si rese conto di avere una vocazione imperiale e di aver tolto alla Francia ogni possibilità di continuare ad essere pericolosa.

Cronologia USA: 1763-1865

LA RIVOLUZIONE AMERICANA E LA NASCITA DEGLI STATI UNITI D'AMERICA

LE COLONIE INGLESI - In America nacquero, con modalità molto diverse tra loro, 13 colonie che non costituivano assolutamente un complesso unitario tra di loro; erano sempre in lotta fra loro o per questioni di confine, o per rivalità economiche erano sempre in lotta fra loro.
- SUD: c’erano 5 colonie caratterizzata da un’economia di piantagione e dalla forte diffusione della schiavitù. Qui la classe dirigente era un’aristocrazia terrier molto simile a quella inglese.
- CENTRO: in queste 4 colonie si trovavano le città e i porti più importanti del complesso territoriale, una parte consistente della popolazione era costituita da immigrati tedeschi, scozzesi ed irlandesi, quindi qui il pluralismo e la tolleranza religiosa aveva qui più radici che nel sud.
La maggioranza della popolazione era costituita da agricoltori ed era molto diffusa la piccola proprietà privata, al contrario di quanto avveniva nel sud dove era molto diffuso il latifondo.
- NORD: queste 4 colonie, chiamata Nuova Inghilterra erano caratterizzate da una popolazione interamente inglese. Anche se questa zona forniva molto legname ed aveva un’attività di pesca molto sviluppata, comunque la maggioranza della popolazione si occupava della coltivazione dei cereali in piccole proprietà private.
In tre di queste colonie esistevano ancora i discendenti degli antichi fondatori considerati proprietari delle colonie, mentre le altre 10 erano divenute col tempo dirette colonie regie.
Tutte le 13 erano poi governate secondo lo stesso modello costituzionale: un’assemblea elettiva provvedeva alla legislazione ed il suffragio era molto ristretto e basato sul censo.

La rivoluzione americana: tema storico