prima guerra mondiale dall'inizio agli accordi di pace

Appunto inviato da pof86
/5

Le tensioni prebelliche; Le alleanze prebelliche; Gli interventisti; I neutralisti; la propaganda... (4 pagine formato doc)

LA PRIMA GUERRA MONDIALE LA PRIMA GUERRA MONDIALE Le tensioni prebelliche: Il conflitto che contrappone Austria e Russia, entrambe interessate all'espansione verso i Balcani; l'Austria aveva già ottenuto il protettorato sulla Bosnia (ex Jugoslavia); la Russia ambiva ad aprirsi uno sbocco sul mediterraneo.
Tensione tra Germania e Inghilterra; la Germania stava diventando una grande potenza navale mettendo in discussione l'egemonia inglese sui mari. Conflitto tra Francia e Germania; la Germania aveva conquistato nel 1871, durante la guerra franco-prussiana, due regioni francesi (l'Alsazia e la Lorena). In Francia si era così sviluppato un sentimento di ”Revanche” (rivincita).
L'area balcanica (ex Jugoslavia) era attraversata da profonde tensioni; la popolazione slava, che abitava questo territorio, ambiva a costituire un grande Stato serbo che comprendesse tutti gli Slavi del Sud; tale aspirazione entrava però in conflitto con il desiderio dell'Austria di estendersi nella penisola balcanica. Le alleanze prebelliche: Triplice Alleanza (1882) ? comprende Germania, Impero austro-ungarico e Italia. Duplice Intesa (1894) ? comprende Francia e Russia. Il 28 giugno 1914 uno studente serbo-bosniaco uccide Francesco Ferdinando (arciduca ed erede del trono d'Austria) e la moglie, mentre stavano attraversando la città di Sarajevo (capitale della Bosnia). L'attentatore faceva parte di un'organizzazione irredentista che aveva il desiderio di una grande Serbia e non volevano stranieri sul suolo Bosniaco. Questo assassinio provoca la reazione dell'Austria che, intravedendo un occasione politica d'espansione, invia un duro ultimatum alla Serbia; tuttavia la Serbia non accetta l'ultimatum (forte del sostegno che gli ha garantito la Russia) poiché una delle clausole prevedeva che funzionari austriaci prendano parte alle indagini sul suolo serbo per trovare i colpevoli dell'assassinio. Quindi il 28 luglio 1914 l'Austria dichiarò guerra alla Serbia e di conseguenza: Russia ? mobilita le sue truppe in aiuto alla Serbia (in modo che l'Austria non ostacoli la sua aspirazione ad avere uno sbocco sul mar mediterraneo); Germania ? la mobilitazione dell'esercito russo (anche sul confine con la Germania) fu interpretato dal governo tedesco come un atto di ostilità; viene quindi inviato un ultimatum alla Russia e non ottenendo alcuna risposta, i tedeschi entrano in guerra a fianco dell'Austria; Francia ? legata alla Russia da un trattato di alleanza militare, mobilita le proprie forze armate il giorno stesso dell'entrata in guerra della Germania. Il 3 agosto la Germania risponde con un ultimatum e con la successiva dichiarazione di guerra alla Francia; l'iniziativa del governo tedesco fece precipitare la situazione (la Germania da tempo soffriva di un complesso di accerchiamento, si sentiva soffocata nelle sue ambizioni internazionali); dunque la Germania decide di attaccare immediatamente la Francia (la strategia tedesca si basava sulla rapidità e sulla sorpresa,