La Reggia di Versailles: descrizione

Appunto inviato da romydas88
/5

Power Point sulla Reggia di Versailles: descrizione e caratteristiche della corte del Re Sole, i lavori per costruirla e le feste, il Grand Canal, il Tranion, i cortigiani e il cerimoniale di corte (12 pagine formato pps)

REGGIA DI VERSAILLES: DESCRIZIONE

Il Re Sole.

Alla corte del Re Sole. La fama di Versailles, cittadina francese nelle vicinanze di Parigi, è dovuta alla decisione di Luigi XIV di stabilirvi la reggia nel 1682, in un palazzo con una facciata di 540 metri e una galleria interna, quella degli specchi, lunga oltre 70 metri.
Da qui il Re Sole governava il regno, riunendosi con i consiglieri e i ministri, dialogando con gli ambasciatori, ricevendo rapporti, conferendo incarichi, prebende e onori. Qui intratteneva la nobiltà, distogliendola con banchetti, cacce, balli e cerimonie da quei venti di rivolta che avevano turbato la sua infanzia.
La creazione di Versailles fu così la rappresentazione materiale del progetto politico ed economico della monarchia assoluta: il re che dirige personalmente gli affari del regno, centralizzando l'amministrazione, raggruppando anche fisicamente attorno a sé i propri ministri e i loro servizi, e l'intera corte.

I grandi lavori e le feste.  Nel 1661, dopo la morte del cardinale Mazzarino, Luigi iniziò i lavori di ampliamento, investendovi 1.100.000 lire dell'epoca (cioè quasi venti volte il prezzo d'acquisto) e incaricando Louis Le Vau di ricostruire gli edifici, mentre Charles Errard e Noël Coypel iniziavano la decorazione degli appartamenti e André Le Nôtre creava l'Orangerie (le serre) e la Ménagerie (l'uccelliera).

DESCRIZIONE DELLA REGGIA DI VERSAILLES

La prima festa data alla reggia, che durò dal 7 al 14 maggio del 1664, si intitolò « Les Plaisirs de l'Isle Enchantée » (I piaceri dell'isola incantata), e intrecciava l'ispirazione italiana tratta dai due poemi epici italiani del XVI secolo, l'Orlando Furioso dell'Ariosto e la Gerusalemme liberata del Tasso, con quella francese rappresentata da Molière, che presentò la Princesse d'Élidé e i primi tre atti del Tartufo.
Nel 1667 fu costruito il Grand Canal. Le Nôtre decise di ampliare il viale d'ingresso e passò ad occuparsi dei giardini e dell'architettura degli esterni, in collaborazione, per la parte idraulica, con la famiglia di ingegneri italiani Francine, che furono gli "Intendenti delle acque e delle fontane di Francia" dal 1623 al 1784.

Il mecenatismo di Luigi XIV: riassunto

REGGIA DI VERSAILLES: TRIANON

Il Trianon. Nel 1670, Luigi XIV decise di far demolire il villaggio di Trianon, a nord ovest del parco di Versailles, per costruirvi un edificio che gli consentisse di isolarsi dalla corte. Fu così costruito il Trianon de porcelaine, detto così perché Le Vau ne rivestì le mura di porcellana di Delft. Nello stesso periodo, i cortigiani fecero costruire nei dintorni le proprie residenze (hôtels), in modo da essere vicini al re: tra il 1670 e il 1671 furono costruiti 14 grands hôtels
La grande galleria.     
Le grandi gallerie erano all'epoca di gran moda: luogo di passaggio e mezzo di comunicazione tra i vari appartamenti, erano ambienti che si prestavano, per le ampie superfici, a grandi cicli decorativi.
La grande Galleria riprendeva le linee architettoniche del castello nuovo, di cui occupava tutta la facciata ovest per una lunghezza di 73 metri, continuando a fungere da passaggio tra gli appartamenti del Re e quelli della Regina, conclusa a nord dal Salone della Guerra e a sud dal Salone della Pace.