Le religioni dell'Impero Romano

Appunto inviato da elisadl
/5

Appunti schematici delle religioni dell'Impero Romano. (2 pagine, formato word) (0 pagine formato doc)

LE RELIGIONI DELL'IMPERO ROMANO LE RELIGIONI DELL'IMPERO ROMANO Nell'Impero Romano coesistevano molte religioni, importate dall' Oriente (fenomeno chiamato sincretismo), percio' l'imperatore mirava a recuperare le antiche tradizioni dell'Impero.
Per questo venne introdotto un nuovo elemento che presto si radico' tra il popolo romano: l'adorazione dell'Imperatore. (Apoteosi: missione dell'Imperatore fra gli dei). Religioni presenti: CULTI ORIENTALI: Dionisio, Cibele, Mitra. GIUDAISMO: basato sull'interpretazione letterale della Bibbia e sull'osservanza scrupolosa delle leggi. CRISTIANESIMO: si contrappone al Giudaismo, perche' in questo piu' importanti delle norme sono i gesti (carita', amore..) - Si diffuse rapidamente in tutto l'Impero Romano!! Nel primo periodo l'imperatore favori' il Cristianesimo perche': Si fondava sulla giustizia e onesta'.
Dava una consolazione agli strati piu' poveri della popolazione, che si convinsero che avrebbero avuto molto nella vita dopo la morte e cosi' accettavano piu' di buon grado la vita dura. L'onesta' cristiana fu usata per eliminare ii comportamenti immorali importati dalla cultura greca. L'imperatore era anche pontefice massimo. Dopo questa prima fase di nascita e formazione del Cristianesimo… I Cristiani dividevano il potere politico da quello religioso. Mettevano in secondo piano le cose terrene, dando importanza a quelle spirituali. Il Cristianesimo era ormai diffuso in tutto l'Impero. I Cristiani si opponevano alle feste pagane. Si rifiutavano di combattere. Si incontravano tra loro in gran segreto (antipatriottici). - I CRISTIANI VENNERO PRESTO CONSIDERATI SOVVERSIVI - PERSECUZIONI!!! Persecuzioni: Nerone 64 d.C. Decio 249 - 251 d.C. Valeriano Diocleziano 303 d.C. Durante le persecuzioni i sacrifici dei martiri resero ancora piu' esaltante il messaggio evangelico e contribuirono cosi' a incrementare l'adesione al Cristianesimo da altre persone. Nel frattempo si verifico' una crisi economica e politica - il popolo romano incolpo' i Cristiani per aver suscitato l'ira degli dei. I PRIMI CRISTIANI… Si incontravano in segreto nelle catacombe (cimiteri sotterranei). Le loro assemblee si chiamavano Ecclesie. Le guide spirituali erano i membri piu' anziani delle comunita', i Presbiteri. I Diaconi li aiutavano e controllavano che i fedeli vivessero secondo il Vangelo. Tra i Presbiteri si affermarono presto i Vescovi, ognuno a capo di una Diocesi. Il Vescovo di Roma assunse col passare del tempo una posizione di predominanza rispetto agli altri vescovi: Papa. I Padri Apostolici erano coloro che avevano ascoltato la parole degli Apostoli e le avevano trascritte. I Padri della Chiesa cercarono di chiarire e di spiegare tutti gli scritti. Ricordiamo Ireneo, Ciprano, Tertulliano. Gli Apologisti cercavano un dialogo coi pagani per respingere le calunnie contro i Cristiani. ERESIE (interpretazioni errate dei dogmi religiosi). Gnoticismo: per salvarsi l'uomo deve conoscere tutti i misteri della fede. Mo