La Repubblica di Weimar: riassunto

Appunto inviato da prozaks
/5

Storia della Repubblica di Weimar: riassunto breve (2 pagine formato doc)

LA REPUBBLICA DI WEIMAR: RIASSUNTO

La repubblica di Weimar.

In seguito alla vittoria dei socialdemocratici nelle elezioni del 1919, iniziarono i lavori dell’Assemblea costituente a Weimar (centro della Turingia). Frutto del lavoro fu la costituzione detta appunto di Weimar, promulgata l’11 agosto del 1919 che per la sua perfezione formale è stata definita “una costituzione da manuale per professori di scienze politiche”.Infatti il potere legislativo era nelle mani del Parlamento(reichstag)che veniva eletto a suffragio universale(al voto partecipavano anche le donne), il presidente era eletto direttamente dai cittadini ed egli doveva nominare il capo del governo a cui spettava poi il compito di formare il ministero.

La Repubblica di Weimar: riassunto

LA CRISI ECONOMICA TEDESCA E LA DISGREGAZIONE DELLA REPUBBLICA DI WEIMAR

In conclusione questa costituzione aveva dato vita ad una forma di governo che fondeva aspetti del regime assembleare con quelli presidenziali.
Ma questo perfetto meccanismo nascondeva delle debolezze che coll’andar del tempo portarono alla sua distruzione:
•    Non erano stati sciolti i monopoli e non era stato smantellato il sistema dei latifondi
•    Nelle file dell’esercito,della magistratura e della burocrazia non era stata fatta alcuna epurazione
•    Ebbe la sfortuna di firmare il trattato di Versailles diventando agli occhi dell’opinione pubblica la responsabile dell’umiliazione fatta alla Germania
•    Drammatica situazione economica
•    Fenomeno della polarizzazione in base al quale mentre gli operai si avvicinavano sempre di più alle idee comuniste, i borghesi invece speravano nell’arrivo di un uomo forte.

LA REPUBBLICA DI WEIMAR E IL PROBLEMA DELLE RIPARAZIONI

A testimonianza dei problemi interni e della debolezza della repubblica di Weimar, nel marzo del 1920 fu attuato un colpo di stato da un alto funzionario prussiano che fu represso non dalle forze armate della repubblica ma da uno sciopero generale proclamato dalle associazioni operaie.

.