Riforma dei Gracchi: riassunto

Appunto inviato da alexmonfi
/5

riassunto della Riforma dei fratelli Gracchi, spiegata in modo sintetico e facile (2 pagine formato doc)

Riforma dei Gracchi: riassunto - I fratelli Gracchi e la loro riforma
Le cause della riforma: Solitamente i terreni conquistati venivano distribuiti ai soldati ma nel caso delle guerre puniche fu diverso perché vennero occupati territori vasti e molto importanti, i senatori e gli ufficiali approfittando del loro potere riservarono per loro i terreni più fertili e vasti.
Inoltre acquistarono terreni a basso prezzo a causa della loro nobiltà così i terreni prima coltivati da umili contadini diventarono latifondi coltivati da schiavi, quindi cambiò completamente la società.
I contadini sfrattati si recarono nelle città con la speranza di trovare un lavoro ma molti divennero delinquenti per contrastare la fame.
Con queste distribuzioni di terreni venne anche violato un articolo a favore dei plebei.

Leggi anche Storia di Roma: dai Gracchi a Ottaviano

Tiberio Gracco e la riforma: Tiberio Gracco fu un tribuno della plebe che a causa dei disordini creati e dalla netta differenza di ceto della popolazione, decise di proporre una riforma agraria per contrastare l’ingiustizia sociale.
La legge limitava l'occupazione delle terre dello stato a 125 ettari e riassegnava le terre eccedenti ai contadini in rovina.

Leggi anche Il contributo dei fratelli Gracchi nella politica romana

Una famiglia nobile poteva avere 500 iugeri di terreno, più 250 per ogni figlio, ma non più di 1000; i terreni confiscati furono distribuiti in modo che ogni famiglia della plebe contadina avesse 30 iugeri (7,5 ettari). Il provvedimento era sostenuto dal popolo anche attraverso scritte sui maggiori monumenti e sulle pareti dei portici di Roma fu ricusata sdegnosamente dai ricchi che tentarono inutilmente di incitare una rivolta contro Tiberio.