La rivoluzione industriale e l'affermazione del pensiero socialista

Appunto inviato da
/5

L'Inghilterra e il progresso industriale ed economico.La profonda trasformazione dell'economia.La trasformazione capitalista dell'agricoltura.Riferimenti cronologici(formato word 7 pg) (0 pagine formato doc)

Capitolo 11: Capitolo 11: LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE E L'AFFERMAZIONE DEL PENSIERO SOCIALISTA: Nella seconda metà del 700' in Inghilterra (nazione più ricca all'epoca) si verificò un grande PROGRESSO INDUSTRIALE ed ECONOMICO; e nel corso della prima metà dell'800' (nonostante i divieti delle autorità Britanniche all'esportazione dei macchinari e all'emigrazione di personale specializzato) si diffuse anche nel resto dell'Europa ; soprattutto in BELGIO,FRANCIA e GERMANIA.
Nell'800' si assiste dunque ad una PROFONDA TRASFORMAZIONE DELL'ECONOMIA a cui corrispose sul piano sociale la definitiva affermazione della classe BORGHESE. ? Cosa determinò lo sviluppo industro/economico ? Una delle premesse che dette il via a questo processo di industrializzazione fu lo SVILUPPO DEMOGRAFICO , incremento che iniziò nel 700' e si consolidò nell'800' rendendo necessaria una maggiore produzione agricola (potenziata dalla vendita dei beni ecclesiastici durante la rivoluzione Francese) che aprì la prospettiva ad un rilevante aumento della produttività della terra .
Di qui uno stimolo all'intensificazione del processo di TRASFORMAZIONE CAPITALISTICA dell'agricoltura, anche se in alcune zone continuerà a persistere la piccola proprietà contadina (Francia) e la grande proprietà nobiliare (Prussia). Per raggiungere una più alta produttività della terra vennero utilizzati diversi metodi: Dissodando terreni incolti e paludosi Vendendo i terreni da pascolo poiché poco produttivi Recintando le proprietà private e sfruttando la rotazione delle colture Incrementando e potenziando le coltivazioni più produttive (es. grano, mais ecc..) Utilizzando nuove TECNICHE e MEZZI (canali per l'irrigazione, aratri, macchine per la semina e concimi chimici) ? L'aumento del reddito agricolo grazie alle innovazioni determinò a sua volta un'intensa circolazione di denaro ? Migliora il tenore di vita e vi è una più consistente richiesta di prodotti industriali che nel frattempo si esponevano, spingendo il settore agricolo a un'apertura verso mercati sempre più vasti. Il crescente benessere della classe borghese e dei ricchi proprietari terrieri costrinse però i piccoli proprietari a migrare verso la città cedendo a basso costo le terre ai latifondisti per trovarsi un impiego come mano d'opera in città in qualche fabbrica. Lo sviluppo agricolo dunque ebbe un ruolo DETERMINANTE nello sviluppo industriale grazie all'ESTENSIONE DEL MERCATO e la CRESCITA DI MANO D'OPERA nelle città. Vi fu un diverso sviluppo nell'industria tra l'Inghilterra e glia altri paesi Europei, ritmi diversi per via delle diverse proporzioni qualitative e quantitative , la forze delle borghesia a seconda del paese e dell'introduzione di elementi liberisti nella politica economica. A queste e ad altre circostanze si devono il rapido sviluppo industriale di Belgio, Germania, e Francia e l'enorme ritardo di paesi come la Russia, Austria, Spagna e Italia che solo tra la metà e la fine dell'800' avrebbero avuto un solido settore