Schema sulla Destra e la Sinistra 1861-1876

Appunto inviato da gufise
/5

L'appunto è uno schema riassuntivo sui provvedimenti presi dai governi di Destra e dai governi di Sinistra che si sono alternati in Italia. (0 pagine formato doc)

Governi di sinistra Governi di destra (1861- 1876) Governi di sinistra Governi di destra (1861- 1876) Governo Depretis 1876: le prime riforme La legge Coppino: Istruzione elementare.
(obbligo di frequenza fino a 9 anni di età) Nuova legge elettorale(1882) Ampliamento del suffragio (diritto al voto per i cittadini che avessero compiuto i 21 anni di età e sapessero leggere o scrivere). Sgravi Fiscali Abolizione tassa sul macinato Economia Dal liberismo al protezionismo Nuova tariffa generale (riparo dalla concorrenza straniera) Lavori di bonifica Politica estera La triplice alleanza (Italia, Germania, Austria-Ungheria, 1882) Espansione coloniale Organizzazioni socio-politiche Partito Socialista Italiano (1895) Organizzazioni cattoliche 1901 : Governi Giolitti 1904: leggi speciali Incoraggiamento per lo sviluppo industriale e agricolo Statizzazione delle ferrovie Monopolio statale delle assicurazioni sulla vita Organizzazioni sindacali Economia Isituti di credito: Banca Commerciale e Credito italiano Costruzione rete ferroviaria Aziende municipalizzate 1912 Suffragio universale maschile Governo liberale 1850: Massimo D' Azeglio - Cavour Le leggi Siccardi : Rapporto Stato - Chiesa. (fine degli anacronistici privilegi del clero) Inasprimento fiscale: tassa sul macinato ( pareggio del bilancio) Economia Scelta liberista Trattati commerciali (Francia-Belgio-Austria-Gran Bretagna) Opere pubbliche Sviluppo delle ferrovie La diplomazia di Cavour La 2° guerra d'indipendenza (1859) La spedizione dei Mille (1860) e l' Unità d' Italia (1861) La prima Internazionale (1864-1872) 1860: le le leggi unificatrici Legge Casati: Istruzione elementare obbligatoria Legge Rattazzi (comuni e province sotto il controllo di sindaci di nomina regia) Completamento dell'unità Leggi contro il brigantaggio Legge per lo sviluppo delle telecomunicazioni .