Guerra tra Francia e Spagna per l'egemonia in Italia

Appunto inviato da fedef
/5

Riassunto sulla lotta tra Francia e Spagna per l'egemonia in Italia (le Guerre d'Italia) (2 pagine formato doc)

GUERRA TRA FRANCIA E SPAGNA PER L'EGEMONIA IN ITALIA

Storia secondo 400 (Italia e stati europei). Per ottenere il predominio sull'Europa e soprattutto sull'Italia abbiamo la lotta tra Francia e Spagna. 1454?Pace di Lodi (quindi periodo di calma in Italia e rinascita culturale) Ma in questo periodo, alla fioritura culturale si contrappone una decadenza politica ed economica italiana. Machiavelli e Guicciardini sono storici del tempo molto importanti.

In questo periodo l'Italia è frazionata in diversi stati (i principati) che sono un elemento della sua debolezza politica ed economica.
Nelle campagne del paese, situate soprattutto nella parte meridionale abbiamo un ritorno al sistema feudale (processo di rifeudalizzazione); mentre nella parte settentrionale si ha lo sviluppo di attività manufatturiere come quella relativa alla seta.

Guerre d'Italia del 500: riassunto

GUERRA FRANCO SPAGNOLA 1521

Questo periodo è caratterizzato dalle invasioni straniere in Italia Carlo VIII di Francia apre le invasioni in Italia nel 1494 con l'obiettivo di conquistare il Regno di Napoli, ma il suo tentativo fallisce. Successivamente Carlo VIII muore ed è succeduto da Luigi VII Luigi VII, nuovo re di Francia, ritenta l'impresa di estendere il dominio francese in Italia e, nel 1499, conquista il Ducato di Milano. Anche la Spagna vuole conquistare l'Italia (in particolare è contesa soprattutto la zona meridionale) e si accende la guerra tra la Spagna e la Francia. Gli spagnoli riescono a conquistare il Regno di Napoli e ila parte settentrionale è conquistata dai francesi. (“Ettore Fieramosca” è un libro, scritto da Massimo D'Azeglio, che si ispira all'episodio della disfida di Barletta). PRIMA META' `500 L'Italia è ancora contesa tra le due potenze che cercano il predominio sull'Europa. Nel frattempo la Repubblica oligarchica di Venezia mostra una tendenza espansionistica sulla terraferma creando ostilità con i ducati vicini (come, per esempio, Milano). Il papa, Giulio II, e altri sovrani creano una unione anti veneziana guidata dal papa: la Lega di Cambrai. Venezia viene quindi sconfitta e deve rinunciare alle sue pretese egemoniche. (Il gioco delle alleanze si capovolge continuamente) e nel 1508 Giulio II stinge una alleanza tra la Repubblica di Venezia, la Spagna e la Svizzera, come lega antifrancese. Quindi i francesi vengono scacciati dal milanese. Nel 1515 Francesco I re di Francia vuole riconquistare il Ducato di Milano e riesce a raggiungere il suo obiettivo.

Guerre d'Italia dal 1494 al 1559: riassunto

GUERRE D'ITALIA: RIASSUNTO

Così l'Italia è divisa in due, a nord si ha il dominio francese e nel meridione quello spagnolo. FIRENZE A Firenze si ha il governo di Girolamo Savonarola: una Repubblica teocratica con uno stretto legame tra politica e religione; egli voleva infatti segnalare il disagio per la chiesa in decadenza. Il suo governo durerà poco, infatti dopo poco tempo Savonarola verrà assassinato. Nello stesso periodo Cesare Borgia (figlio del papa Alessandro VI Borgia) cercò di creare uno stato nel territorio della Romagna e delle Marche, ma il suo tentativo fallì.