Sintesi della prima guerra mondiale

Appunto inviato da quelo82
/5

Le cause, i contendenti, lo svolgimento della guerra seguito in modo cronologico, le conseguenze. (formato doc - pg. 6) (0 pagine formato doc)

LE CAUSE LE CAUSE Il 28 Giugno 1914, l'erede al trono d'Austria, l'arciduca Francesco Ferdinando, e sua moglie, la principessa Sofia, furono uccisi dallo studente serbo (o slavo?) Gravilo Princip durante un corteo a Sarajevo.Essendo l'attentato messo a segno dall'associazione segreta filo-serba "La mano nera", il governo di Vienna accusò la Serbia di aver favorito l'azione terroristica e di risposta presentò un ultimatum contenente principalmente tre richieste: immediata soppressione delle organizzazioni nazionalistiche; divieto di ogni forma di propaganda antiaustriaca; apertura di un'inchiesta relativa all'attentato diretto dalle autorità austriache.
Sentendo messa in pericolo la propria sovranità e per non rischiare di diventare uno stato subordinato all'Austria, il governo serbo respinse l'ultimatum dando origine a tutta quella serie di avvenimenti che presero poi il nome di 1ª Guerra Mondiale.
In realtà l'assassinio di Francesco Ferdinando fu solo il pretesto che ha portato all'esplosione delle tensioni tra le varie nazioni europee: RIVALITÀ ANGLO-TEDESCA per la supremazia sul mare; RANCORE FRANCESE per la conquista dell'Alsazia e della Lorena in seguito alla sconfitta contro la Prussia nella battaglia di Sedan; DESIDERIO dell' AUSTRIA di estendere la propria egemonia sugli stati balcanici. I CONTENDENTI BLOCCO DEGLI IMPERI CENTRALI AUSTRIA: La reazione austro-ungarica all'assassinio dell'arciduca fu sproporzionata. In realtà l'Austria-Ungheria mirava a liberarsi per sempre dell'ingombrante Serbia, ritenuta responsabile dell'instabilità della regione in quanto forza emergente nei Balcani.Entrata in guerra: 28 luglio 1914 GERMANIA: voleva espandere l'area della sua influenza politica, assai minore dell'importanza acquisita sul piano commerciale. Entrata in guerra: 3 agosto 1914 TURCHIA: Entrata in guerra: 5 novembre 1914 BULGHERIA:Entrata in guerra: 6 settembre 1915 BLOCCO DELL'INTESA SERBIA: respinge l'ultimatum del governo asburgico.Entrata in guerra: 28 luglio 1914 RUSSIA: vuole rilanciare il traballante regime zarista e imporsi nuovamente come grande potenza a livello europeo.Entrata in guerra: 1 agosto 1914 FRANCIA: La Francia sognava la rivincita contro la Prussia che la aveva umiliata nel 1870 e ancora di più rivoleva i territori dell'Alsazia e Lorena persi nel 1871.In più c'era l'intento di fermare lo sviluppo di una grande potenza al ridosso dei propri confini.Entrata in guerra: 3 agosto 1914 INGHILTERRA: Da secoli padrona indiscussa dei mari e dei commerci intercontinentali, l'Inghilterra era decisa a stroncare la crescente potenza imperiale tedesca.Entrata in guerra: 4 agosto 1914 GIAPPONE: idea di espansione sul pacifico a scapito delle colonie tedesche.Entrata in guerra: 23 agosto 1914. ITALIA: l'Italia rimase neutrale durante il primo anno di guerra (si giustificò affermando che l'Austria e la Germania non erano state aggredite: le condizioni della Triplice Alleanza erano difensive e quindi non potevano essere applicate). Rifiu