Situazione europea a fine ottocento

Appunto inviato da 7psyco6
/5

Appunti sui seguenti argomenti: L’economia europea a fine 800; Fine del liberalismo; Motivi dello sviluppo; L’imperialismo; La Cina (3 pagine formato )

L'economia europea era uscita da una crisi economica iniziata negli anni '70.
La depressione economica era avvenuta per tre motivi:
-    crisi del mercato immobiliare, grande speculazione edilizia ed eccessiva urbanizzazione -> crisi finanziaria
-    gravi problemi creati nel settore ferroviario e dal quale dipendeva gran parte del sistema economico industriale occidentalecrisi industriale
-    invasione sui mercati europei del grano americano che aveva fatto crollare il prezzo di questa materia prima e aveva trasportato l'economia europea in una spirale negativa -> crisi agraria

ECONOMIA E SOCIETA' NELL'OTTOCENTO (Clicca qui >>)

L'aumento della produzione  e della concorrenza tra le imprese aveva creato una sovrapproduzione quindi diminuisce il prezzo e il profitto.
Germania e Stati Uniti a fine '800 avevano assunto un ruolo di nazione industriale.

L'ITALIA NELLA PRIMA META' DELL'OTTOCENTO (Clicca qui >>)

Il Regno Unito era all'avanguardia perchè produceva ferro e ghisa in quantità 10 volte maggiore rispetto la Germania e 4 volte maggiore rispetto gli Stati Uniti. Dopodiché la Germania e gli Stati Uniti superarono la Gran Bretagna.

LA CRISI DELL'IO TRA OTTOCENTO E NOVECENTO (Clicca qui >>)

I trasporti
La rete di trasporti si basò sulla costruzione di tre grandi canali navigabili che contribuivano allo sviluppo del commercio mondiale:
-    Canale di Suez: tra il Mar Mediterraneo e il Mar Rosso;
-    Canale di Corinto:  tra il Mediterraneo occidentale e il Mar Egeo;
-    Canale di Panama: tra l'oceano Indiano e quello Atlantico..