Storia Antica : i primi popoli

Appunto inviato da nani
/5

Storia Antica : i primi popoli, i primi regni, egizi, mesopotamia. Babele. 34 pagine piu che ottime!!! (0 pagine formato doc)

LA "TORRE DI BABELE" LA “TORRE DI BABELE” Il rapporto di dominio fra uomini e dei è rappresentato materialmente dallo ziggurat.
si erge su un grande basamento quadrangolare a grandi scalini rappresenta la via per la quale il dio può scendere in terra e il sacerdote salire verso il cielo Uno ziggurat molto famoso è quello di Babilonia, descritto nella leggenda biblica “torre di Babele” L'OBBEDIENZA AGLI DEI La virtù voluta dagli dei dagli uomini è l'obbedienza _ dei _ sacerdoti sacerdote: capacità di decifrare la volontà degli dei - sogni - lettura del volo degli uccelli - lettura dei visceri degli animali - osservando il corso degli astri IL MITO DELL'ORIGINE DEL MONDO I sacerdoti scrivono grandi poemi mitici: Enuma Elish = storia degli dei e organizzazione del loro stato ORIGINE DELLA CIVILTA' SUMERA SECONDO LA STORIA: nata alla foce di grandi fiumi strappa la terra alle paludi. Ciò richiede un sapere tecnico e potere centralizzato ORIGINE DELLA CIVILTA' SUMERA SECONDO LA LEGGENDA: La divinità originaria è una divinità femminile: Ti'amat confusione, caos della palude Contro questa ci sono divinità maschili, governate dai saggi Anu e Enlil, in cui si rappresenta la sapienza del gran sacerdote.
Anu e Enlil chiamano al loro fianco campioni di potenza: Marduk distrugge l'esercito dei mostri generati da Ti'amat e impone per sempre il dominio degli dei del cielo sulle forze oscure della palude IL DOMINIO MASCHILE E IL RE Conseguenze della leggenda: affermarsi di un dominio maschile sulla figura femminile la comparsa del forte Marduk a fianco di Anu e di Enlil rappresenta lo sviluppo di un'autorità regia irrigazione La struttura dello “stato” divino mesopotamico si modifica a seconda delle vicende politiche. Quando un a città riesce a imporre il suo impero sulle altre, la sua divinità principale viene rappresentata come il signore degli dei. Ciò che non muterà mai è la concezione dell'uomo come servo della divinità e del sacerdote come elemento di congiunzione fra uomini e dei. GRANDEZZA E DECLINO DEGLI IMPERI ANTICHI GLI IMPERI MILITARI DELLA MESOPOTAMIA tentativo di unificare tutta la regione sotto il dominio di un unico popolo 2300 a.C. = Sargon, signore di Addak sconfitti dopo due secoli dall'offensiva dei popoli barbari 2100 a.C. = Ur impone il suo dominio INVASIONI INDOEUROPEE: GLI ITTITI 2000 A.c. = tutto il sistema crolla sotto gli Indoeuropei venuti dall'Anatolia nuova arma il cocchio trainato dai cavalli. Si formano nuovi imperi. Gli Ittiti formarono un regno che si estendeva dall'Anatolia alla Siria e all'Eufrate. La capitale era Hattusas lavorazione del ferro Gli Ittiti si limitavano a imporre un potere militare. Accettarono l'organizzazione sociale e militare delle città mesopotamiche comandano ancora i sacerdoti LEGGI DI HAMMURABI (1700) OBIETTIVI: salvaguardare i diritti della grande proprietà terriera LEGGI: il piccolo proprietario può venire ridotto in schiavitù per debiti viene fissato il massimo s