Storia dell'Europa dal 1500 al 1700

Appunto inviato da missbabydj
/5

Riassunto della storia dell'Europa dal 1500 al 1700: le guerre di religione, il regno di Luigi XIV, monarchia costituzionale inglese e guerre ed egemonie in varie parti d'Europa (16 pagine formato doc)

STORIA EUROPA

Guerre di religione in Francia. Nel 1559 Enrico II partecipò ad un torneo per festeggiare la pace di Cateau-Cambresis e una scheggia di lancia gli si conficcò in un occhio ferendolo a morte.

Questo fu succeduto da Francesco II che morì dopo un anno, così il trono passò nelle mani della madre Caterina de Medici, questa dovette far fronte a problematiche politiche e religiose non da poco. Infatti in questo periodo, alla fazione cattolica, a cui facevano capo i Guisa, si contrapponeva quella protestante, capitanata dai Coligny.
Così la reggente decise di porre fine a queste lotte lasciando abbastanza libertà ai calvinisti. Gli ugonotti (calvinisti) erano organizzati molto bene e avevano il controllo di molte cariche governative. Per questo riuscirono ad organizzare un colpo di stato che, nel 1562, venne fermato dai Guisa i quali nello stesso anno presero le armi e ne uccisero un gran numero. Così iniziarono un gran numero di battaglie intestine le quali la regina non riuscì mai a fermare finché nel 1572, nella notte di San Bartolomeo, il popolo parigino antiprotestante scatenò una feroce caccia all’ uomo in cui vennero uccisi a tradimento migliaia di ugonotti tra i quali il capo ugonotto.

La storia della Francia: ricerca

EUROPA STORIA: RIASSUNTO

Dopo la morte di Carlo IX andò l trono Enrico III inizialmente alleato con gli spagnoli cattolici; dopo il disastroso fallimento dell’Invincibile Armata Enrico III voltò le spalle a Enrico di Guisa e si alleò con Enrico di Borbone che era protestante. Enrico III venne ucciso da un frate cattolico però ebbe il tempo di destinare al trono Enrico di Borbone però solo a condizione che si convertisse ad essere cattolico. A questo punto sale al trono col nome di Enrico IV; allora Filippo II timoroso che il potere francese fosse caduto in mani protestanti organizzò guarnigioni in molte città, subito il nuovo sovrano nella cattedrale di Saint-Denis abiurò il calvinismo e si proclamò cattolico. Nel 1598, con l’editto di Nantes si arrivò ad una pace interna, nella quale veniva dato il privilegio ai calvinisti di poter ricoprire cariche politiche. In questo periodo si formò uno stato moderno con un esercito permanente, istituzioni giudiziarie questo iniziò ad assomigliare ad una monarchia assoluta.
La ragion di stato è la norma dell’azione politica, cioè le leggi che regolano l’azione di governo, in seguito però si trasformò in giustificazione e legittimazione dell’operato dello stato e di ogni tentativo volto a rafforzare e a consolidare la potenza.
L’assolutismo creò gravi lotte intestine nei vari paesi. Si ebbero gravi tensioni in Francia, Inghilterra e Spagna.

Guerra dei trent'anni: cause e fasi

STORIA EUROPA 1600

‘600. Nel seicento ci furono gravi crisi:
- crisi demografica: nella quale molto spesso c’è stato un decremento demografico
- polarizzazione della ricchezza: già durante il ‘500 si era visto che, grazie all’aumento della popolazione e alla diminuzione dei costi di manodopera, sempre più i proprietari si arricchivano e sempre più i poveri si impoverivano, inoltre i ricchi spendevano in cose lussuose e quindi la popolazione diveniva ancora più povera.
- Aumento dell’età matrimoniale, poiché il reddito diminuiva sempre più si doveva aspettare per far sposare i ragazzi e così anche le nascite diminuiscono
- Clima, la temperatura inizia a diminuire e quindi inizia la carestia; infatti si coltivavano solo cereali
- Cerealizzazione, più varia è la coltura più difficile è che succedano carestie, ma poiché essi coltivavano solo cereali la carestia è stata inequivocabile
- Epidemie, il calo della produzione agricola provocò epidemie poiché le diete non erano più complete e quindi c’è stato u indebolimento dei corpi
- Rifeudalizzazione, ripristino dei diritti signorili ai danni dei contadini, aggravamento canoni d’affitto, riduzione libertà personale, moltiplicazione delle prestazioni d’opera gratuita. Piccole proprietà cadevano nelle mani dei signori.
- Riduzione afflusso di oro e argento americani, con seguente sbandamento nel sistema monetario europeo.
- Conseguente crisi delle attività commerciali.

Francia. Nel 1610 Enrico IV venne ucciso e il figlio piccolo Luigi XIII prese il suo posto, però al posto di questo regnò la madre Maria de Medici. La scomparsa del sovrano riaccese le turbolenze degli ugonotti e l’irrequietezza della grande nobiltà. Nel 1617 Luigi XIII riprese il potere contro la volontà della madre, Richelieu nel 1624 divenne capo del consiglio del re e nel 1625 riuscì a sottomettere le piazzeforti ugonotte. Inoltre venne condotta un’azione per reprimere i signori che stavano dalla parte della regina Maria de Medici.