Realizzazione di un alimentatore stabilizzato: schema a blocchi ed elettrico

Appunto inviato da spidersasi
/5

Schema elettrico, schema a blocchi, cenni teorici e spiegazione delle fasi di realizzazione di un alimentatore stabilizzato. Laboratorio di tecnologia disegno e progettazione (8 pagine formato doc)

ALIMENTATORE STABILIZZATO: SCHEMA A BLOCCHI

Laboratorio di tecnologia disegno e progettazione.

Oggetto: Realizzazione di un alimentatore stabilizzato.
Questa prova di laboratorio consisteva nell’assemblaggio di un alimentatore stabilizzato.
La parola alimentatore indica un dispositivo generico che è in grado di convertire una corrente alternata in corrente continua. Esistono diversi tipi di alimentatori, nel nostro caso si tratta di un alimentatore stabilizzato.
La qualità di un alimentatore è individuata da un parametro denominato fattore di ripple, la cui definizione è
In essa Vreff rappresenta il valore efficace dell’ondulazione residua, mentre Vm il valore medio della tensione di uscita.

Alimentatore variabile stabilizzato: relazione

ALIMENTATORE STABILIZZATO: SCHEMA ELETTRICO

L’alimentatore in genere può essere suddiviso essenzialmente in quattro blocchi con ognuno la propria specifica funzione: il trasformatore, il raddrizzatore, il filtro e il regolatore.
• Il trasformatore: è una macchina elettrica (necessaria per il funzionamento dell’alimentatore) capace di variare i due fattori che costituiscono l’espressione della potenza (V*I),e quindi è usato per trasferire potenza elettrica da un livello di tensione alternata ad un altro.

Un trasformatore è costituito da un nucleo magnetico e da almeno due avvolgimenti. Nel suo circuito di ingresso, detto anche primario, entra potenza elettrica, nel circuito di uscita o secondario, esce potenza elettrica con valori di tensione e corrente modificati e più appropriati alle nostre esigenze. Il trasformatore lavora solo in corrente alternata e la frequenza di ingresso è identica a quella di uscita. Nella figura sottostante è rappresentato il simbolo elettrico del trasformatore.

Alimentatore stabilizzato: relazione

ALIMENTATORE STABILIZZATO: SPIEGAZIONE

• Il raddrizzatore è una delle molteplici applicazioni del diodo ed è sicuramente la più utilizzata. Per raddrizzatore si intende un dispositivo in grado di convertire la corrente alternata in corrente continua (in verità si tratta di corrente di tipo pulsante positiva). È abbastanza noto che in elettronica l' uso della corrente continua è fondamentale, e quindi bisogna trovare il modo di disporre di essa senza incorrere in grandi spese. Visto che l' energia elettrica (per convenienza) viene fornita sotto forma di corrente alternata, è indispensabile poterla trasformare in continua per le varie applicazioni. A tale scopo si utilizza il raddrizzatore. Nel nostro caso il raddrizzatore è caratterizzato dal ponte di Graetz esso è costituito da 4 diodi predisposti opportunamente per ottenere un collegamento a ponte.