STRUTTURA DI UN PLC

Appunto inviato da fabiocarminati
/5

Struttura di un controllore programmabile (6 pagine formato doc)

STRUTTURA DI UN CONTROLLORE PROGRAMMABILE La tipologia dei PLC presenti attualmente in commercio si può suddividere generalmente in tre categorie: micro PLC (S 7 200 ciclo scansione 10ms.) PLC medi (S 7 300 ciclo di scansione 1ms.) PLC large ( ciclo di scansione sotto 1ms.) La distinzione fra una categoria di PLC e un altra dipende essenzialmente: 1) dal numero di dispositivi in ingresso ed uscita gestiti, 2 )dalla potenza e dalla velocità della CPU, 3 )dalla quantità della memoria disponibile.
fifigura di Micro PLC Un PLC è costituito dalle seguenti sezioni: CPU Sezione I/O Bus Alimentatore Nella terminologia adottata per i controllori programmabili con il termine CPU (Central Processing Unit, Unità Centrale di Elaborazione) di un sistema PLC si intende: un modulo comprendente il microprocessore (o più microprocessori), la memoria centrale (RAM e ROM), il modulo di comunicazione con le altre sezioni. Quindi quando si parla di CPU di un PLC non si intende solo il microprocessore di cui è dotato.
Solitamente i PLC, soprattutto i più potenti, utilizzano più microprocessori che lavorano in parallelo. La sezione degli I/O è costituita da più moduli di ingresso e uscita generalmente intelligenti, gestiti cioè da un microprocessore come i moduli I/O analogico per poter misurare temperatura, livello, posizione. Generalmente nei micro PLC è presente solo un modulo di I/O digitale o discreto dove per digitale o discreto si intende un ingresso (o uscita) capace di leggere (o di impostare) un segnale che può assumere solo due valori definiti (0 logico o 1 logico). Tutti i moduli di I/O sono connessi mediante un supporto fisico detto - backplane. L'alimentazione al sistema è fornita da un alimentatore modulare. Dal punto di vista logico il backplane costituisce il bus del sistema PLC. Nei micro PLC queste sezioni costituiscono un tutto unico, mentre nei PLC large e medi prevale la struttura modulare. Figura 2 PLC modulare COMPONENTI PRINCIPALI DEL MICRO PLC S7-200 I Micro PLC S7-200 possono essere composti da un'unità CPU S7-200 indipendente o collegata ad una serie di unità di ampliamento opzionali. CPU S7-200 La CPU S7-200 riunisce l'unità centrale (CPU), l'alimentatore e gli ingressi e uscite digitali in un unico dispositivo autonomo e compatto: La CPU esegue il programma e memorizza i dati per il controllo del compito di automazione e del processo. Aggiungendo delle unità di ampliamento è possibile aumentare il numero di I/O della CPU. L'alimentatore (indicato come datore di segnale) fornisce corrente all'unità di base e alle unità di ampliamento ad essa collegate. Gli ingressi e le uscite costituiscono i punti di controllo del sistema: gli ingressi controllano i segnali provenienti dai dispositivi di campo (quali i sensori e gli interruttori); le uscite controllano pompe, motori o altri dispositivi del processo. L'interfaccia di comunicazione permette di collegare la CPU ad un dispositivo di programmazione o ad altri dispositivi. I LED di stato fornisc