Tecnica bancaria

Appunto inviato da marciansalvatore87
/5

Appunti completi per l'esame di tecnica bancaria (82 pagine formato doc)

Cosa deve fare una banca moderna?? La risposta è IMPIEGARE
Con il termine impiegare si intende l’operazione con cui la banca rimette sul mercato la liquidità precedentemente raccolta.
Mentre l’operazione di raccolta può essere tranquillamente effettuata anche da altri istituti, l’attività d’impiego è invece l’operazione tipica che contraddistingue la banca moderna; in dettaglio, la banca crea liquidità necessaria per l’economia tramite le attività di impiego.
Allo stesso tempo, la banca,  crea ma anche distrugge liquidità, tramite delle operazioni di rientro che le permettono a fine giornata di pareggiare in bilancio le attività di impiego.


Nei momenti difficili, come quello che stiamo vivendo oggi, si verifica quella che in economia si definisce trappola della liquidità; le banche sono portate nei periodi di crisi a cercare liquidità, diminuendo così le attività di impiego. Nel momento in cui tutte le banche sentono lo stesso bisogno, attueranno operazioni di rientro con effetto negativo sulla liquidità del sistema ( che ovviamente diminuirà).
MA LE BANCHE CREANO LIQUIDITA’ REALE ( beni\ servizi) O SOLAMENTE SULLA CARTA?


Per il 99% degli impieghi i fondi sono in pratica trasferiti da banca a banca, le quali hanno il dovere di finanziare soggetti che investano creando così liquidità reale; il nodo essenziale che sta alla base della politica d’impiego delle banche sta nella corretta valutazione degli impieghi stessi, che devono essere concessi solamente a chi ha la capacità reale di restituirli.
La scelta di impieghi a bassa qualità ( con più possibilità di insolvenza del cliente) hanno l’effetto economico negativo di aumentare l’inflazione nel sistema.
Il ruolo fondamentale delle banche in definitiva è di correttamente valutare ed istruire le pratiche di finanziamento per creazione di liquidità reale e non di inflazione.
La valutazione degli impieghi è quindi posta al centro dell’attenzione, soprattutto in fase di crisi come quella che stiamo vivendo oggi; la crisi moderna è nata da un’incapacità di valutazione che ha portato all’assegnazione di prestiti a soggetti che non avevano la capacità di poterli poi restituire ( INCAPACITA’ DI VALUTAZIONE DELLA POSSIBILITA’ DI RESTITUZIONE DEBITORIA DELLA COLLETTIVITA’).