Sistemi costruttivi

Appunto inviato da ladebby
/5

Introduzione allo studio delle origini e delle evoluzioni dei sistemi di costruzione, per preparare l'esame di tecnologia delle costruzioni (7 pagine formato doc)

SISTEMI COSTRUTTIVI

Ogni opera può essere realizzata con modalità e materiali diversi e che le scelte possibili dipendono da tantissime variabili, tra cui lo sviluppo tecnologico, la realtà in cui si opera (dimensioni del cantiere, tipologia dell'intervento) le finalità perseguite, i così e altro ancora.

Il confronto economico tra le diverse soluzioni viene redatto dal preventivista.

ORIGINI ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI COSTRUTTIVI.
INDUSTRIALIZZAZIONE E PREFABBRICAZIONE EDILIZIA


Fin dall'antichità i modi di realizzare una qualsiasi costruzione sono stati di due tipi: a parete portante e a ossatura portante; le scelte sono molto differenti, in quanto i carichi prodotti dal manufatto possono distribuirsi in lunghezza (parete) o concentrarsi su colonne.

I materiali da costruzione disponibili ovunque hanno consentito di operare con l'uno o con l'altro sistema perseguendo semplicissime finalità: le colonne consentono spazio interno libero mentre le pareti proteggono e isolano.

Nel sistema a ossatura, i carichi che si concentrano sulle colonne sono rilevanti e ciò implica la necessità di scegliere materiali con resistenza adeguata, oltre a una ancor più indispensabile verifica della stabilità: resistenza e stabilità sono i primi problemi da risolvere, ma mentre per la resistenza si può applicare la semplice regola di aumentare la sezione, per la stabilità è stato necessario rendersi conto che la struttura quadrilatera risulta genericamente deformabile perché consente agli elementi strutturali di spostarsi sotto l'azione delle spinte orizzontali (vento, terremoto, ecc) e tutto questo indipendentemente dalla resistenza dei suoi elementi costitutivi.

.