Collaudo di una pompa centrifuga

Appunto inviato da busco
/5

Relazione sul collaudo di una pompa centrifuga. (4 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

Bussacchini Marco 4^I 21/05/2001 Bussacchini Marco 4^I 21/05/2001 Considerazioni teoriche In questa esercitazione di laboratorio ci occupiamo di analizzare una pompa centrifuga, cioè una macchina idraulica che aggiunge dell'energia ad un fluido solitamente incomprimibile.
Questa macchina è composta da due parti fondamentali: lo statore ed il rotore. Lo statore è composto dalle tenute, dalla cassa a spirale e dai cuscinetti. Il rotore è, invece composto dalle palette e dall'albero che proviene dal motore elettrico. Si tratta di una pompa centrifuga, pertanto il liquido entrerà dal centro, parte denominata occhio, e uscirà dalla periferia della cassa. Il liquido percorrerà tutta la spirale spinto dalle palette, in questo percorso acquisterà energia sottoforma di velocità e pressione.
Quando il liquido passerà nella cassa questa convertirà tutta l'energia cinetica in pressione. La pompa presa in esame è una monogirante, cioè si raggiunge la pressione desiderata con una sola girante. La categoria di pompe presa in esame solitamente ha un rendimento piuttosto elevato tranne che a regimi di velocità bassi. In questo caso, infatti, si ha una brusca diminuzione del rendimento per via delle perdite che aumentano notevolmente negli stretti condotti tra le palette. Strumenti utilizzati Vacuometro: è stato posto all'ingresso della pompa e serve per misurare la depressione d'aspirazione. Lo strumento ci misura la depressione in centimetri di mercurio (cmHg). Manometro: è posto in uscita della pompa e misura la pressione dell'acqua in uscita. Caratteristiche: - Ditta costruttrice: SACMA - Milano -N° 63 - C - 45 -Graduato in Kg/cm2 Vasca idrometrica: ci serve per misurare la portata attraverso l'idrometro e un cronometro. Wattmetro: è utilizzato per misurare la potenza che il motore fornisce alla pompa. La potenza che troveremo andrà moltiplicata per la costante dello strumento, nel nostro caso pari a 3. Questo strumento ci fornisce altri tre dati importanti: la corrente I e la tensione V del motore, un motore asincrono trifase, ed, infine, il coseno dell'angolo ?. Caratteristiche: -Ditta: LT - LUTRON -Modello: DW 6090 Dati della pompa Ditta costruttrice: Marelli N° matricola: 811350 Tipo: pompa centrifuga monogirante ad azione Prevalenza: H = 21 / 19,5 Portata stabilita: 400 / 500 l/min N° di giri: 2890 g/min Dati del motore solidale con la pompa Tipo: motore asincrono trifase Ditta costruttrice: Marelli N° matricola: MS 2411 Tensione: V = 380 V Intensità di corrente: I = 5,7 A Potenza: 2,8 KW N° giri: 2890 g/min Frequenza: ? = 50 Hz Descrizione dell'esperienza In questa esperienza vogliamo collaudare una pompa centrifuga, cioè verificare i suoi dati di targa. Aumenteremo la potenza all'albero, con numero di giri costante, e varieremo la portata un po' alla volta fino ad arrivare alla massima portata disponibile. Misureremo di volta in volta alcuni dati: volume di acqua pompata, tempo di pompaggio, pressione manometro e vacuometro, potenza all'albero, la corr