Relazione sulla pompa centrifuga

Appunto inviato da ricci84
/5

Relazione di laboratorio sul rendimento, sulla prevalenza, sulla potenza utile e potenza assorbita di una pompa, in funzione del numero di giri e della portata. (file.doc, 9 pag) (0 pagine formato doc)

RELAZIONE RELAZIONE DI MACCHINE SUL RENDIMENTO, SULLA PREVALENZA, SULLA POTENZA UTILE E POTENZA ASSORBITA DI UNA POMPA, IN FUNZIONE DEL NUMERO DI GIRI E DELLA PORTATA.
Masiero Riccardo 3°A Meccanica Giovedì 22 Marzo 2001 RELAZIONE DI MACCHINE Relazione di macchine sulla determinazione delle curve caratteristiche che riguardano il rendimento, la prevalenza, la potenza utile e la potenza assorbita di una pompa in funzione della portata e del numero di giri regolato da un variatore di giri o potenziometro; per determinare però i grafici e capire il significato di tali curve dobbiamo conoscere e imparare molto bene il significato di rendimento di una pompa, la prevalenza che una pompa e in grado di vincere, la potenza utile della pompa per portare il liquido ad una certa altezza e la potenza assorbita ossia la potenza che viene consumata dalla pompa per muovere il liquido. RENDIMENTO DI UNA POMPA CENTRIFUGA: Il rendimento di una macchina (nel nostro caso una pompa centrifuga) non e altro che il prodotto di tre distinti rendimenti, che sono: Il rendimento idraulico Il rendimento volumetrico Il rendimento meccanico Il rendimento idraulico e un rendimento che dipende dalle perdite di carico che esistono all'interno della pompa e all'interno dell'impianto; come perdite intendiamo tutte le perdite di carico lineari e accidentali, tali perdite aumentano all'aumentare della velocità del liquido che si muove all'interno del circuito in quanto c'è dissipazione di energia idraulica attraverso l'attrito esercitato dal liquido sulle pareti della girante; altre cause sono: la perdita di energia conseguente alla trasformazione dell'energia cinetica acquistata grazie alla girante e trasformata dalla voluta a chiocciola in energia di pressione; un altro fattore che influenza il rendimento è la perdita di energia causata dalla contrazione della vena liquida, ecc.
ecc.. Per calcolare tale rendimento dobbiamo dividere la prevalenza Hm reale con la prevalenza Hm teorica ricavata da una formula specifica; Hm ?i = Hmt Il rendimento volumetrico è un rendimento che a differenza del precedente è influenzato solo ed esclusivamente da perdite di tipo volumetrico; perdita di tipo volumetrico significa che una certa quantità di liquido non riesce (a causa della fisicità della pompa) a entrare nel tubi di mandata in quanto che all'interno della pompa esistono degli orifizi nei quali del liquido si muove senza uscire dalla pompa. Per calcolare tale rendimento non dobbiamo far altro che dividere la portata effettiva (Qe) della pompa per la portata teorica (Qt) della stessa. Qe ?v = Qt Il rendimento meccanico è un rendimento che dipende esclusivamente dalle componenti della pompa (girante, cuscinetti, premistoppa, ecc. ecc.) che generano all'interno della pompa degli attriti che portano a dissipazione d'energia (in questo caso l'energia deve essere intesa come potenza). Per calcolare il rendimento meccanico di una macchina non dobbiamo fare altro che eseguire un rapporto fra la pot