Resilienza e durezza

Appunto inviato da pin8
/5

Lo scopo di quest’esperienza è di misurare la durezza di un acciaio comune, del rame e dell’ottone, e misurare la resilienza di un acciaio comune. (2 pagine formato doc)

Esperienza n PROVE DI DUREZZA E DI RESILIENZA SCOPO: lo scopo di quest'esperienza è di misurare la durezza di un acciaio comune, del rame e dell'ottone, e misurare la resilienza di un acciaio comune.
MATERIALE ADOPERATO: un provino per ognuno dei tre materiali, per la prova di durezza, invece per la prova di resilienza sono stati usati altri tre provini, di acciaio, con intaglio a v. STRUMENTI DI MISURA UTILIZZATI: per le prove di durezza sono stati usati tre durometri universali della Galileo e un microscopio d'officina, per la prova di resilienza è stato usato il pendolo di Charpy, che produce un energia di 300J grazie aura mazza di 21,7 Kg che va ad una velocità di 5,5m/s, questo strumento ha una sensibilità di 2J. SCHEMA DEI PROVINI: Per la prova di resilienza Per le prove di durezza DESCRIZIONE DELL'ESPERIENZA: sono state effettuate tre diverse prove di durezza, la Brinell, la Vickers e la Rockwell.
Ciascuna di queste tre prove permette di misurare la durezza di un metallo, ma vendono effettuate con dei penetratori diversi e con delle forze diverse. Nella durezza Brinell il penetratore di forma sferica lascia un impronta che sarà messa nel microscopio per misurare il suo diametro, con il quale si può stabilire la durezza del materiale. Nella durezza Vikers il penetratore lascia un impronta quadrata alla quale si misura la diagonale. Per la durezza Rockwell si possono usare penetratori di forma e dimensioni diverse. Per i metalli si usano le durezze HRB, con un penetratore sferico, ed HRC con un penetratore a forma di cono di diamante. In questa prova il durometro da, senza misurare niente, il valore della durezza. Nella prova di resilienza sono stati inseriti, nel pendolo, tre provini che rompendosi anno assorbito una certa energia. TABELLA: Prove di durezza Acciaio Ottone Rame Acciaio x utensili HB 107 128 93 /// HV 115 150 93 /// HRB 51 74 44 /// HRC /// /// /// 63 Prove di resilienza N° prove Energia assorbita 1 40J 2 40J 2 78J CONCLUSIONI: sono state effettuate tre durezze su tre diversi materiali e una quarta su un altro materiale. Durante la durezza Brinell è stato applicata una forza troppo elevata, perciò la prova è stata rifatta con un carico minore, perché il diametro del segno diviso, il diametro della sfera non era compreso tra 0,2 e 0,5. Due dei tre provini della prova di resilienza sono risultati fragili e uno un po' meno.