Il Petrolio

Appunto inviato da vicky93
/5

Ricerca dettagliata sull'utilizzo del petrolio dalla sua scoperta ad oggi. (3 pagine formato doc)

Liquido oleoso più o meno denso, infiammabile, di colore variabile da giallastro a nero, costituito essenzialmente da una miscela di idrocarburi fossili.
Si trova in grandi quantità sotto la superficie terrestre ed è la principale materia prima dell'industria petrolchimica. Il petrolio nella società industriale Nelle moderne società industrializzate, la gran parte dei derivati del petrolio viene utilizzata come carburante per motori a combustione interna e, in diverse forme, come combustibile per il riscaldamento domestico, per gli impianti industriali, per la produzione di energia elettrica. I derivati del petrolio costituiscono anche buona parte delle materie prime impiegate nell'industria delle materie plastiche e nell'industria chimica in generale, per la produzione di fertilizzanti, materiali da costruzione, fibre tessili, vernici e coloranti, sostanze e additivi alimentari.
Solo negli anni Settanta del Novecento, quando, in seguito ai conflitti in corso nei paesi arabi, le forniture petrolifere si fecero molto più ridotte, i paesi industrializzati hanno iniziato a cercare prodotti alternativi al petrolio, sia nel settore della produzione di energia sia in quello industriale. Al sensibile aumento del prezzo del petrolio venutosi a determinare in quel periodo seguì un periodo di forte ribasso dei prezzi, fino all’assestamento intorno ai 10 dollari al barile, prezzo in seguito destinato a crescere nuovamente. Oggi, nonostante la relativa abbondanza di petrolio, le politiche dei governi di tutto il mondo non si sono arrestate, anche alla luce di numerosi altri problemi come inquinamento atmosferico e la provata tossicità di alcuni derivati che si sono rivelati connessi all’uso del petrolio. Classificazione del Petrolio Tutti i tipi di petrolio sono costituiti principalmente da una miscela di idrocarburi anche se solitamente contengono anche zolfo e ossigeno. I costituenti del petrolio sono liquidi e solidi, in varia percentuale: la consistenza dei derivati è dunque molto variabile, e va da liquidi fluidi, come la benzina, a liquidi densi, come il bitume. Nel petrolio si trovano disciolte anche quantità rilevanti di particelle gassose. Per comodità si distinguono tre classi principali di petroli, a seconda del tipo di idrocarburo prevalente: i petroli a base paraffinica, costituiti prevalentemente da paraffine; quelli a base naftenica, costituiti prevalentemente da nafteni; e quelli a base mista, nei quali le percentuali dei due tipi precedenti di idrocarburi sono pressoché uguali. Molto più rari e pregiati sono i petroli della 'quarta classe', detti a base aromatica perché costituiti prevalentemente da idrocarburi aromatici . Formazione e componenti del Petrolio Il petrolio si forma sotto la superficie terrestre per decomposizione di