L'energia elettrica: definizione

Appunto inviato da andybel72
/5

Riassunto che descrive l'energia elettrica come nuova fonte di energia nell'industria della Seconda rivoluzione industriale di fine 800 (4 pagine formato pdf)

L'ENERGIA ELETTRICA: DEFINIZIONE

L'energia elettrica.

Cos’è’ l’energia? L’energia è un’entità invisibile, ma gli effetti che produce sulle cose e sugli esseri viventi sono ben visibili dai nostri sensi. L’energia è nello stesso tempo la capacità di un corpo o di un sistema a compiere del lavoro, ad esempio, la capacità che ha ognuno di noi di muoversi, oppure un ceppo di legno che arde, oppure il calore che sprigiona il vapore, o la luce che scaturisce da una lampadina. Sono tutti tipi diversi di energia:
energia di movimento (meccanica o cinetica), energia chimica, energia termica ed energia elettrica.
Inoltre dobbiamo ricordare che l’energia non si crea, né si distrugge, ma si può solamente trasformare da una forma all’altra [Primo principio della termodinamica].

Storia dell'energia elettrica: tesina


ENERGIA ELETTRICA DEFINIZIONE SEMPLICE

Un po’ di storia. L'energia elettrica, insieme al petrolio, permise nella seconda metà del XIX secolo di compiere il salto di qualità verso l’industrializzazione così come noi la conosciamo oggi, perché divenne la nuova fonte d’energia capace di far muovere le macchine da utilizzare nei processi produttivi. Con l’introduzione dei motori elettrici, più silenziosi e più versatili, si passò dall’era del carbone, proprio della I rivoluzione industriale, all’era delle grandi innovazioni tecnologiche, proprie della II rivoluzione industriale di fine Ottocento. La scoperta dell’elettricità permise lo sviluppo di una miriade di
invenzioni che oggi fanno parte della nostra vita quotidiana e sono a noi indispensabili. Basti pensare al telefono, alla radio, alla televisione, alle
telecomunicazioni, al computer con internet, così “vitale” oggi e, soprattutto, non dimentichiamoci della lampadina: poter accendere la luce di casa con una semplice pressione del dito sull’interruttore; un’azione semplice, ma impossibile solamente 150 anni fa, dove il buio notturno era interrotto solo dai lumi delle lampade a gas.

Energia elettrica: tesina


ENERGIA ELETTRICA. DEFINIZIONE FACILE

Con l’avvento della luce elettrica ecco che la notte si confuse con il giorno e, prima utilizzata in fabbrica (per allungare i turni di lavoro), si diffuse poi nelle abitazioni e nelle vie delle città e trasformò la vita dei cittadini rendendo più sicure le strade e permettendo anche una vita notturna più intensa con la frequentazione di punti d'incontro illuminati. Pubblicità di lampade elettriche (1897) L’energia elettrica divenne la fonte di energia più utilizzata anche per la sua facilità di trasporto e di distribuzione e ciò permise questo fortissimo sviluppo industriale.

Produzione e distribuzione dell'energia elettrica: tesina


CORRENTE ELETTRICA, SCOPERTA

La corrente elettrica. L'energia elettrica è quel tipo di energia associata alla corrente elettrica. Ma da dove nasce la corrente elettrica? Per dare una risposta a questa domanda dobbiamo ricorrere ad alcuni principi della fisica. Ogni corpo presente in natura è formato da piccolissime particelle chiamate atomi, a loro volta composti di altre particelle elementari che principalmente sono:  Protoni: particelle a carica elettrica positiva identificate con il simbolo p+  Elettroni: particelle a carica elettrica negativa identificate con il simbolo e-  Neutroni: particelle a carica neutra identificate con il simbolo n.