Manuale navale

Appunto inviato da mirko359
/5

Definizioni e concetti riguardanti le parti principali di una nave (9 pagine formato doc)

1 INTRODUZIONE In generale, dicesi galleggiante un corpo che si trovi parzialmente immerso e in condizioni di equilibrio sulla superficie libera di un liquido.
La nave è un galleggiante progettato e costruito per lo svolgimento di un determinato servizio. In relazione al servizio, essa deve avere dimensioni, forme e sistemazioni tali da muoversi a mare secondo percorsi voluti, a conveniente velocità e con la necessaria sicurezza. Ne consegue che ciascuna nave ha proprie specifiche caratteristiche e qualità; tutte, comunque, devono avere alcune qualità essenziali, nel senso che da esse non si può prescindere. Le qualità essenziali di una nave sono: Galleggiabilità Manovrabilità Robustezza strutturale Stabilità Tenuta del mare Velocità La robustezza strutturale riguarda il proporzionamento delle strutture della nave, dei suoi accessori e dei particolari di allestimento.
Le altre qualità costituiscono nel loro insieme qualità nautiche di una nave. La robustezza della struttura e le qualità nautiche conferiscono alla nave le necessarie condizioni di navigabilità. La progettazione navale deve stabilire le dimensioni principali, le forme, la suddivisione interna, le sistemazioni degli organi di propulsione e manovra, la distribuzione delle masse e tutto quanto altro necessario per conferire alla nave i necessari requisiti di navigabilità, strettamente connessi al servizio da svolgere. In particolare, il progetto deve definire in maniera chiara e precisa, la Geometria della Nave, intendendo per tale la conoscenza completa delle dimensioni e delle forme. A tal fine, di seguito, si presenta lo studio della nave da un punto geometrico, mediante la definizione di grandezze caratteristiche e metodi di rappresentazione grafica. La nave sarà considerata un galleggiante libero, vale a dire un corpo rigido galleggiante in condizioni di equilibrio sulla superficie libera dell'acqua, sotto l'azione di un sistema di forze composto unicamente dal suo peso e dalla spinta esercitata dal liquido. 2. DEFINIZIONI E GENERALITÀ La Nave, essendo come già detto un galleggiante, si compone di una parte immersa e una emersa. Lo scafo. La parte immersa appartiene ad un involucro stagno che conferisce alla nave la necessaria galleggiabilità; esso è limitato superiormente da una superficie continua detta ponte principale o di bordo libero e lateralmente dalla superficie esterna della nave che, chiusa e stagna fino al ponte, si estende, in generale, oltre, nella parte emersa. Altri ponti, più o meno estesi e comunque compresi entro la superficie esterna della nave, possono essere presenti oltre a quello principale, sia al di sotto (ponti inferiori) che al di sopra (ponti superiori). I ponti superiori sono anche detti ponti delle sovrastrutture. In generale, si definiscono sovrastrutture tutte le costruzioni poste al di sopra del ponte principale; di sotto s'intendono par tali le strutture fisse poste sui ponti superiori. Per esigenze sia di servizio, che di sicurezza strutturale