Terapia cognitivo comportamentale

Appunto inviato da fabianascarpato90
/5

Appunti per il corso di laurea in tecnica della riabilitazione psichiatrica per l'esame di terapia cognitivo comportamentale (94 pagine formato doc)

Presupposti del metodo cognitivo comportamentale: ogni comportamento ha una base cognitiva, agendo sulla base cognitiva si può modificare il comportamento.
E’ una branca psicoterapica.
La psicoterapia: instaurare una relazione col paziente per modificare qualcosa che gli procura dal lieve disagio a sintomi più gravi, ma nel paziente si vanno a valutare per prima cosa quelli che sono i punti di forza.


Ovviamente bisogna creare fiducia nel paziente, conoscere le problematiche e, soprattutto, le sue risorse su cui poter fare leva.
Per conoscere le risorse del paziente però c’è bisogno che conosciamo anche  i nostri punti di forza, le nostre risorse.
Giochi sulle nostre risorse:
Nel primo, a coppie, giocavamo a tirarci un palloncino... per poterlo acchiappare bisognava dire un proprio pregio e vinceva chi faceva cadere meno volte il palloncino.Nel secondo, a gruppi di 5, si parlava a turno delle caratteristiche positive di ogni componente del gruppo. 
I pregi elencati sono stati maggiori nel 1 o nel 2 gioco?
 Ovviamente nel secondo!!!


Tutti tendiamo a vedere più i nostri difetti che i nostri pregi, e crediamo che anche gli altri ci vedano così...
invece! Gli altri vedono i nostri pregi, anzi! loro li vedono più di noi!!!
Nell'esercizio "gossip" molti di noi si son sentiti elencare qualità si sono sorpresi nel scoprire alcune caratteristiche di se, che magari non avevano mai notato, e stupiti di quanto gli altri li apprezzano.
 GLI ALTRI SONO MOLTO MENO INFLESSIBILI DI QUANTO NOI POSSIAMO ESSERE CON NOI STESSI.