Estrazione della caffeina dal tè: relazione di laboratorio

Appunto inviato da dolphin07
/5

esperienza di laboratorio su come estrarre la caffeina dalle bustine di tè (3 pagine formato doc)

ESTRAZIONE DELLA CAFFEINA DAL TE': RELAZIONE DI LABORATORIO

Estrazione della caffeina dal te
Scopo: estrarre la caffeina presente in tre bustine di te e vedere il punto di fusione
Campione: 3 bustine di te
Procedimento: mettere 150ml di acqua in un becher e metterli a scaldare su una piastra.

Quando l’acqua sta per bollire, mettere in effusione 3 bustine di te per circa 10 minuti. Estrarre le bustine e raffreddare. Versare la soluzione acquosa di tea nell'imbuto separatore. Aggiungere 20ml di diclorometano (CH2Cl2), che è il solvente organico (la caffeina è circa 9 volte più solubile in diclorometano che in acqua).
Gli strati non si miscelano in quanto il cloruro di metilene essendo un solvente clorurato è più pesante dell'acqua, quindi tenderà ad andare sul fondo.
Chiudendo con un tappo il collo dell'imbuto e chiudendo il rubinetto si agita e si sfiata ogni tanto per facilitare la fuoriuscita di gas (fare attenzione a non agitare troppo vigorosamente in quanto si potrebbe formare una emulsione difficile da separare).
Riporre sull'anello di appoggio l'imbuto e lasciare riposare fino alla stratificazione delle due fasi.

Estrazione della caffeina dal caffè: relazione di laboratorio


ESPERIENZA ESTRAZIONE DELLA CAFFEINA DAL TE'

Una volta che è avvenuta la stratificazione, si apre il rubinetto e si raccoglie in una beuta la fase più pesante che è rappresentata dalla caffeina nel solvente organico. aggiungo altri 20ml di CH2Cl2 e ripetere le stesse operazioni. Raccogliere la fase organica nella stessa beuta e la fase acquosa in un altro recipiente. Nella fase organica aggiungere Na2SO4 fino al raggiungimento dell’effetto neve (il solfato di sodio funge da disidratante). Filtrare la soluzione in un pallone precedentemente tarato. Essiccare la soluzione con rotavapor. Ripesare.

Estrazione della caffeina dal tè: come fare


ESTRAZIONE DELLA CAFFEINA DALLE BUSTINE DI TE'

Per la cristallizzazione della caffeina: risciogliere la caffeina con qualche ml di CH2Cl2. Unire le sostanze raccolte da 3 coppie. Tlc. Evaporare, e pesare. Fare cristallizzazione cn un paio di ml acetone e mettere bagno rotavapor. Soluzione verdognola. Raffreddare . aspettare che precipiti. Mettere acqua fredda e favorire cristallizzazione.  Filtrare la caffeina sotto vuoto cn .aggiungere etere di petrolio x sciogliere bene il precipitato
Fare il punto di fusione.