Famiglia e Matrimonio

Appunto inviato da mks47
/5

Note di diritto privato su famiglia legittima, famiglia di fatto, protezione giuridica della famiglia, matrimonio civile e i rispettivi effetti; matrimonio religioso e i suoi effetti; separazione e divorzio (6 pagine formato doc)

  • Famiglia in senso stretto, famiglia in senso ampio
Di famiglia si parla, nel senso stretto del termine, con riferimento al cosiddetto nucleo familiare formato da persone tra loro conviventi (coniugi e figli minori); tra tali membri vi è una fitta rete di rapporti giuridici: il diritto e obbligo tra i coniugi della coabitazione, alla fedeltà, assistenza morale e materiale, alla collaborazione agli interessi della famiglia, di educare e mantenere la prole, ecc...

Di famiglia si parla, nel senso ampio del termine, di parentela (il vincolo di sangue che unisce le persone discendenti l'una dell'altra o discendenti di una stirpe comune; entro il sesto grado) e di affinità (è il vincolo che intercorre tra una persona e i parenti del suo coniuge); anche qui, in senso ampio, esistono diritti e doveri: i parenti hanno diritto alla successione ereditaria, secondo le regole della successione necessaria e legittima.
  • Famiglia legittima
La Costituzione considera la famiglia una società naturale fondata sul matrimonio della quale la Repubblica riconosce i diritti (art.29 Costituzione).
Si evince, dunque, che l'organizzazione della convivenza umana per unità familiari non è una realtà creata dallo Stato-ordinamento, ma è una realtà da questo solo "trovata", della quale lo Stato si limita a riconoscerle diritti.

"Società naturale" significa società che trova coscienza sociale e nel costume i motivi ispiratori della sua disciplina legislativa e che è sottratta, quindi, ad una superiore ragione politico-economica.
Può dunque mutare con il mutare del costume sociale, con l'evolversi delle concezioni della famiglia e dei rapporti tra i suoi membri.

La Costituzione riconosce alla famiglia specifici "compiti" entro l'organizzazione complessiva della società: sono il dovere dei genitori di mantenere, di educare la prole; l'assistenza morale e materiale tra i coniugi. Invece, i diritti che la costituzione riconosce a tale "società naturale" sono i diritti della famiglia fondata sul matrimonio. Ecco che viene introdotta la distinzione tra famiglia legittima e famiglia di fatto.