Processo di esecuzione

Appunto inviato da antimoverde85
/5

Note estremamente approfondite di Diritto processuale civile sull'argomento (96 pagine formato doc)

IL PROCESSO DI ESECUZIONE FORZATA IN GENERALE


1.- Caratteri generali e fonti del processo di esecuzione forzata


Al cittadino che chiede giustizia normalmente non basta avere un provvedimento con il quale il giudice gli dice di avere ragione, ma vuole che questo provvedimento produca i suoi effetti in termini di utilità concreta: ovvero la dichiarazione dovrebbe essere tale da offrire alla parte vittoriosa quella stessa utilità che si era proposta nel momento in cui ha dato inizio al processo.
Il modo secondo cui il risultato può essere raggiunto,varia a seconda del contenuto della decisione e della situazione sostanziale che ne è stata oggetto.


Se così non fosse allora è necessario che la decisione giudiziale preveda ab origine un complemento esecutivo che proiettandosi nel futuro,sconti il rischio di comportamenti successivi volti a contrastare l'efficacia dell'accertamento giudiziale.

Quando la sentenza è penetrata nell'ambito della sfera riservata alla autonomia dei soggetti, il mutamento prodotto dalla sentenza si dispiega pienamente solo ove si realizzi quello che è chiamato " effetto conformativo" ossia la sentenza deve produrre un necessario mutamento della situazione materiale che accompagna la decisione ( es. si chiede l'annullamento di un licenziamento illegittimo,il dipendente deve essere riammesso nel suo posto di lavoro).

Il codice di procedura civile nel suo terzo libro, dedicato al processo di esecuzione si muove secondo una prospettiva tradizionale e prende a base le sole situazioni sostanziali individuate come "crediti" e "diritti a prestazioni determinate". Tale libro è articolato in sei titoli: tre considerano i profili generali dell'esecuzione civile ( 1°dedicato al titolo esecutivo e al precetto;5° dedicato alle opposizioni; 6° dedicato alla sospensione ed estinzione quali vicende anomale del processo); gli altri tre contengono le disposizioni di dettaglio relative ai singoli processi di esecuzione.

( il 2°regola l'esecuzione per espropriazione forzata;il 3° l'esecuzione per consegna o rilascio; il 4° l'esecuzione forzata degli obblighi di fare o nn fare o disfare).