Dispensa sul pelo

Appunto inviato da pulcettadetato
/5

dispensa sulla struttura, composizione, annessi, ciclo, anomalie (ipertricosi, peli incarniti, follicolite) (4 pagine formato doc)

Dispensa sul pelo - Il pelo.

Definizione: invaginazione dell’epidermide. E’ un annesso cutaneo tipico dei mammiferi. Nell’essere umano ha perso la sua primitiva funzione di termoisolante. Ha invece mantenuto la caratteristica di fibra forte, infatti, per rompere un capello occorre un peso variabile fra i 50 e i 100 gr.
I peli sono sottili filamenti cornei presenti su quasi tutta la superficie del corpo umano. Mancano sulla pianta dei piedi, sul palmo delle mani, sul dorso del segmento distale delle dita, sul margine libero delle labbra, sulla faccia interna del prepuzio, sul glande, sul clitoride, sulla superficie interna delle grandi labbra e sulle piccole labbra.

Leggi anche Appunti di estetica

Tanto nell’uomo che nella donna, i peli si mostrano particolarmente folti, grossi e lunghi in corrispondenza del cuoio capelluto, del pube e del cavo ascellare; in tutte le altre sedi si osservano differenze nella quantità e nelle caratteristiche morfologiche di base all’età, alla razza, al sesso e ai fattori genetici.
- Sia l’uomo che la donna hanno lo stesso identico numero di follicoli piliferi sul corpo.
L’unica differenza sta nelle dimensioni.
Distinguiamo due tipi di pelo:
-    Lanugine o vello: peluria chiara, corta, sottile e morbida.
-    Pelo terminale: lungo, resistente, pigmentato (i melanociti sono responsabili del colore) e rigido come tutti i peli del corpo.
Un altro tipo di classificazione divide il pelo in:
-    Peli sessuali maschili: barba e baffi.
-    Peli sessuali maschili e femminili: peli ascellari e pubici solo dopo lo sviluppo.
-    Peli non sessuali: capelli, ciglia, sopracciglia presenti fin dalla nascita.
I peli sono impiantati obliquamente rispetto alla pelle, con un’angolazione di circa 75°.

Leggi anche Tesina sull'estetica

In base alla loro localizzazione presentano sensibili differenze di lunghezza e diametro (vibrisse nel vestibolo del naso; tragi all’inizio del meato acustico esterno).
Ciglia, sopracciglia, vibrisse e tragi sono peli brevi e rettilinei di sezione circolare; i peli delle regioni genitali, cavo ascellare e zone maschili sono più lunghi, di sezione ovale, ondulati e più scuri dei rimanenti peli.
I capelli passano dalla sezione tonda (tipicità asiatica – lisci) alla sezione ovoidale (tipicità africana – ricci e crespi).

Leggi anche L'estetica antica