Etnomusicologia

Appunto inviato da lucameo87
/5

Fascicolo tratto dal libro "Il concetto di musica" di Francesco Giannattasio (18 pagine formato doc)

Cap. 1 L'etnomusicologia

L'etnomusicologia nacque 100 anni fa come campo di studi, ma si tratta di una disciplina recente e soggetta a continue trasformazioni del modello teorico e del suo campo d' indagine. Si possono trarre due diverse interpretazioni:
  • musicologia etnica (dei diversi popoli), che privilegia la specificità musicale, ovvero le forme, le tecniche, le tecnologie e i prodotti dell'attività musicale, e adotta competenze e strumenti musicologici;
  • etnologia della musica, che pone l'attenzione tutte le manifestazioni del comportamento musicale, considerandole espressioni di un ampio sistema culturale e adottando un punto di vista antropologico e strumenti di indagini propri dell'etnografia e della demografia.
L'Etnomusicologia studia le forme e i comportamenti musicali delle società e culture d'interesse etnologico.
Sono considerate di interesse etnologico:
  • le culture dei popoli definiti "primitivi", quindi tutte le società a struttura semplice, soprattutto dell'Asia, Africa, Oceania e America meridionale, ma anche dell'America settentrionale e Europa (Indiani, Eschimesi, Lapponi..);
  • le fasce folkloriche, quindi tutti gli strati agro - pastorali e artigiano - paesani che conservano una struttura economico - sociale e dinamiche culturali tradizionali;
  • le società e culture complesse del Vicino, Medio ed Estremo oriente.
Una caratteristica comune è quella di basare la trasmissione del proprio sapere, e del proprio saper fare, sull'oralità piuttosto che sulla scrittura.
Quindi la memoria ha un ruolo fondamentale nei processi di creazione, per cui:
  • la trasmissione del sapere, è basata su un passaggio "da bocca ad orecchio" o su un'acquisizione di tipo visivo;
  • i prodotti musicali sono sottomessi alla pratica e non vivono di vita propria;
  • ogni esecuzione musicale non si configura mai come esatta riproduzione di un modello preesistente, ma come condotta creativa.
Possiamo ridefinire l'etnomusicologia come la disciplina che studia le forme e i comportamenti musicali di tradizione orale.