Punti fondamentali del pensiero femminista di Mary Wollstonecraft

Appunto inviato da angela1502
/5

Approfondimento sul pensiero femminista di Mary Wollstonecraft (1 pagine formato doc)

MARY WOLLSTONECRAFT: PENSIERO FEMMINISTA

Punti fondamentali del pensiero femminista di Mary Wollstonecraft:
1.

La NATURA ha creato delle DIFFERENZE fra gli uomini ma la CIVILTÀ le ha INCREMENTATE, anche attraverso l’ISTRUZIONE.

2. Infatti, è un’ISTRUZIONE TRASCURATA E INSUFFICIENTE la causa della DEBOLEZZA e della MISERIA DELLE DONNE, rese DIPENDENTI E SOTTOMESSE AGLI UOMINI.

3. L’insufficiente istruzione fa sì che la forza e l’UTILITÀ DELLE DONNE sia da loro SACRIFICATA AL CULTO DELLA BELLEZZA.

Le donne sono come i fiori: belli e inutili.

4. Lo scopo della Wollstonecraft è quello di far capire agli uomini e, di conseguenza, anche alle DONNE, che non devono essere semplicemente oggetti del piacere maschile, ma che sono CREATURE UMANE, dotate dei mezzi intellettuali per coltivare le loro virtù e quindi MIGLIORARE se stesse.

5. Infatti, se è vero che, per legge naturale, la donna è fisicamente inferiore all’uomo, la Wollstonecraft afferma che non si può dire lo stesso riguardo alle facoltà mentali. Nonostante ciò, sulla base della loro superiorità fisica, gli uomini spingono le donne ancora più in basso, rendendole semplici oggetti del loro piacere. Le donne, lusingate da questo, non si rendono conto dello stato di soggezione in cui si trovano.

L'educazione della donna nella storia

MARY WOLLSTONECRAFT FEMMINISMO

6. Così come gli uomini, la Wollstonecraft attacca solo le donne mascoline, cioè quelle che vogliono imitare gli uomini in tutto e per tutto, mentre afferma che la donna, come l’uomo, è stata posta sulla terra per sviluppare le sue virtù e acquisire quelle abilita che nobilitano l'animo umano.

7. Per questo, CERCA DI CONVINCERE GLI UOMINI A LASCIARE CHE LE DONNE FACCIANO IL POSSIBILE PER ACQUISIRE FORZA FISICA E INTELLETTUALE E COSÌ DIVENTARE MEMBRI RISPETTABILI DELLA SOCIETÀ.

8. L'istruzione impartita alle donne alla fine del 18° secolo le spinge ad occuparsi solo di cose frivole e a coltivare unicamente la propria bellezza, in quanto l’unico modo per guadagnare un posto nella società del tempo era attraverso il matrimonio.

9. L’opinione comune è che le donne non abbiano sufficiente forza mentale per acquisire delle virtù e che quindi debbano essere lasciate, attraverso l’ignoranza, in un perpetuo stato infantile, uno stato di innocenza.

10. Un’altra opinione ampiamente diffusa e condivisa è quella che considera le donne come più propense alla percezione e alle sensazioni, piuttosto che alla ragione, prerogativa esclusiva dell’uomo.

11. In quanto deboli e senza alcuna risorsa, le donne sono costrette a rivolgersi all’uomo per qualsiasi necessità e per essere protette e difese dalle loro irrisorie paure, che vengono inoltre amplificate dall’uomo al fine di rendere ancora più forte lo STATO DI DIPENDENZA DELLE DONNE.

12. Contro coloro i quali affermano che l’istruzione delle donne avrebbe il solo effetto di far acquisire loro il potere sugli uomini, la Wollstonecraft afferma che lo scopo dell’istruzione non è quello di conquistare il potere sugli uomini ma su loro stesse.