Etnografia del linguaggio

Appunto inviato da claudia2306
/5

Etnografia della comunicazione presa dal manuale di linguistica a cura di E.Savoia (0 pagine formato pdf)

Definizione del campo di ricerca .L’ etnografia ( dal greco ethnos, , popolo e grάphein , scrivere ) è lo studio delle usanze ( mores) di un popolo.
L’etnografia della comunicazione individua un campo di ricerca interdisciplinare che ha come oggetto principale l’analisi della comunicazione verbale dal punto di vista degli atti, degli eventi e degli stili linguistici in cui essa si realizza .In altre parole , l’etnografia del linguaggio
studia le relazioni esistenti tra testi e il contesto socio-culturale della comunicazione che risulta essenziale per la loro comprensione. Un esempio di ricerca etnografica può essere lo studio delle forme linguistiche che le diverse lingue usano per scusarsi , o le caratteristiche di una conversazione telefonica in una data cultura , o ancora il modo in cui si chiede ( o si chiedeva ) la mano di una ragazza .
I campi di ricerca dell’etnografia della comunicazione , che per certi aspetti non è distinguibile dalla sociolinguistica , si sono dimostrati molto interessanti sia a livello macrolinguistico, con le ricerche sul bilinguismo e le variazioni nello spazio geografico fisico o sociale di una lingua , sia a livello microlinguistico con gli studi sulla conversazione quotidiana , sui dialetti urbani di grandi città come New York Labov ), .Anche lo studio di linguaggi settoriali o gergali , come quello dei giovani , della malavita (Halliday) o
di comunità ristrette che vivono incorporate ma distinte in una struttura sociale più ampia , come , ad esempio , i vagabondi o tossicodipendenti ha aperto prospettive inaspettate sulla variazione linguistica in base a fattori sociali e culturali .