Oncologia

Appunto inviato da mary19872401
/5

Dispensa universitaria riguardante la cancerogenesi chimica (18 pagine formato pps)

Centinaia di sostanze chimiche possono trasformare cellule in vitro o avere effetti cancerogeni sugli animali.
Alcune delle sostanze più potenti (idrocarburi aromatici policiclici) vengono estratte da carbon fossili o rappresentano il prodotto di una combustione incompleta. Altre sono componenti naturali di piante o microorganismi. Anche alcuni farmaci sono implicati nell’insorgenza di cancro nell’uomo. La cancerogenesi chimica è un processo a due fasi: INIZIAZIONE: la cellula viene esposta ad un’appropriata dose di agente cancerogeno (iniziante); PROMOZIONE: altre sostanze dette “promuoventi” rendono la cellula suscettibile a mutazioni aggiuntive causando proliferazione cellulare. Sostanze chimiche inizianti ad azione diretta, che per espletare la loro azione cancerogena non richiedono alcuna trasformazione chimica: Agenti alchilanti Agenti acilanti Sostanze chimiche inizianti ad azione indiretta, che richiedono una conversione metabolica in vivo per dare origine a cancerogeni terminali capaci di trasformare le cellule: Idrocarburi aromatici policiclici Amine aromatiche Prodotti vegetali e di origine microbiologica Altri.