Sistemi giuridici comparati

Appunto inviato da soniass
/5

Dispensa dal testo "I grandi sistemi giuridici contemporanei" di R. David e C. J. Spinosi. Tratta tutti gli argomenti dell'esame di Sistemi giuridici comparati. (24 pagine formato doc)

La comparazione è un sistema antico: sin dal Trattato di Aristotele sulla Politica troviamo alla base lo studio di 153 costituzioni di città greche; nel Medioevo si sono messi a confronto il diritto romano e il diritto canonico e analogamente nell’Inghilterra del XVI secolo si sono comparati il diritto canonico e la common law.
Lo sviluppo del diritto comparato come scienza è invece più recente. Questo ritardo è dovuto al fatto che la scienza giuridica si è sempre occupata di individuare un diritto giusto, conforme alla volontà di Dio e alla natura, quindi procedeva in modo indipendente dai diritti positivi. Anche nelle Università si riteneva più nobile insegnare solo la vera scienza giuridica quindi lo studio del diritto romano e del diritto canonico (ius commune).
Nel XIX secolo questo ius commune si frantuma e viene sostituito dalle codificazioni nazionali; questa rivoluzione culturale ha portato alla necessità di comparare tra loro le diverse leggi. Quindi lo sviluppo del diritto comparato è stato una conseguenza della nazionalizzazione.