Sociologia della famiglia, appunti

Appunto inviato da jessicact
/5

Appunti sui concetti basilari di sociologia della famiglia (114 pagine formato pps)

SOCIOLOGIA DELLA FAMIGLIA

Famiglia.

Sociologia della famiglia. La famiglia. Sociologia della famiglia. Domanda: Quando e per quali motivi è nata la famiglia moderna
Metà ‘800-inizi ‘900  (teorie classiche)
Riformulazione negli anni ’30-40
Anni ’60 ricerche storiche e antropologiche contraddicono  le teorie dominanti
 Necessità di comparazione
storica e geografica
Universalità e naturalità della famiglia:
- gli eventi della vita che sembrano appartenere alla natura (nascita, morte sessualità, crescita, invecchiamento) ricevono significato all’interno della famiglia
- Tutte le società conoscono una qualche forma di famiglia in cui tali eventi si svolgono.
Tuttavia la storia umana presenta un repertorio infinito dei modi di fare famiglia: cioè di organizzare e attribuire significato alla generazione, alla sessualità e alla alleanza tra individui e gruppi
Quindi famiglia come costruzione sociale e luogo privilegiato di costruzione sociale della realtà
In particolare:
- luogo sociale e simbolico in cui la differenza sessuale è assunta come fondante e costruita come tale
- In cui l’appartenenza di sesso diviene ed è sperimentata come collocazione sociale

FUNZIONI DELLA FAMIGLIA SOCIOLOGIA

Cosa definisce una funzione.
Non le funzioni
Non le relazioni
Non eclusivamente il vivere sotto lo stesso tetto
Un sistema di alleanze relativamente stabile tra consanguinei e affini che si costituisce su un sistema di norme riconosciute e legittimate dalla collettività
Regole di costituzione
Un concetto per tre realtà.

Tema sulla famiglia come istituzione sociale

RUOLO DELLA FAMIGLIA

Un gruppo di persone che vive sotto lo stesso tetto, con una certa ampiezza e composizione, determinata dalle regole con cui si forma e si trasforma la famiglia.

Strutture familiari
I rapporti di autorità, di affetto e di utilità esistenti all’interno di questo gruppo (interazioni, emozioni, sentimenti. Relazioni familiari
I rapporti esistenti fra gruppi distinti di coresidenti che abbiano legami di parentela (frequentazioni, scambi di risorse, vincoli materiali e normativi). Rapporti di parentela.