Introduzione alla statistica

Appunto inviato da corizia88
/5

Introduzione allo studio della materia attraverso una sintesi del libro di Statistica di Giovanni Girone (6 pagine formato doc)

CAPITOLO 1-INTRODUZIONE ALLA STATISTICA


La statistica trae i suoi risultati dalla elaborazione dei dati forniti dall'osservazione di un insieme di casi.
Tali osservazioni possono riguardare la vita sociale o il mondo naturale.


UNITà STATISTICHE E COLLETTIVI


I casi,oggetto di osservazione, si chiamano unità statistiche. Esse possono essere:

a) unità semplici, come i singoli individui;

b)unità composte,cioè aggregati come le famiglie

c)unità multiple, formate da due o più unità semplici legate da un vincolo, come marito e moglie ecc..

L'insieme di più unità statistiche costituisce il collettivo.

I collettivi possono essere finiti, cioè costituiti da un numero finito di unità, infiniti, cioè ipotetici o indefiniti, quando sono costituiti da un numero imprecisato di unità.


CARATTERI E MODALITà


I caratteri sono le proprietà delle unità statistiche che vogliamo misurare o enumerare, cioè quell'aspetto che vogliamo studiare. Un carattere si dice quantitativo se è misurabile e quindi esprimibile con un numero (età, altezza ecc..),si dice qualitativo in caso contrario (professione, titolo di studio ecc..).

Un carattere quantitativo si dice variabile statistica mentre un carattere qualitativo mutabile.

.