Porosità capillare

Appunto inviato da ionialex
/5

Per valutare il volume dei pori capillari si può assumere che durante l’idratazione del cemento non cambi il volume dell’impasto. (6 pagine formato pdf)

Durante l’idratazione i prodotti di idratazione, che hanno un volume circa doppio rispetto al cemento non idratato, sostituiscono lo spazio occupato dal cemento e dall’acqua. Il volume dei pori dipende pertanto: • grado di idratazione • rapporto acqua/cemento.
Pori con dimensioni maggiori di 50 nm sono detti macropori. Pori con dimensioni inferiori a 50 nm sono detti micropori. • La porosità capillare influisce negativamente sulle proprietà meccaniche del cemento indurito. • La porosità capillare aperta (macropori) influisce negativamente anche sulla durabilità del cemento in quanto consente l’accesso agli agenti esterni di degrado, in particolare all’acqua. Compatibilmente con le esigenze legate alla lavorabilità del cemento, il rapporto A/C va contenuto il più possibile, sia per migliorarne le caratteristiche meccaniche che per ridurne la permeabilità. Tale obiettivo può essere raggiunto anche attraverso l’uso di opportuni additivi fluidificanti..