Misura di resistenze con il metodo del ponte di Wheatstone

Appunto inviato da fbarnaba
/5

Relazione di un esperimento di laboratorio (11 pagine formato doc)

Esperienza N° 5: Misura di resistenze con il metodo del ponte di Wheatstone Obiettivo: Scopo dell’esperienza è verificare il valore incognito di resistenza con il ponte di Wheatstone mediante il metodo classico, quello della doppia pesata e quello del confronto.
Strumenti: • N° 1 Multimetro digitale; • N° 2 Resistenze da 200  con tolleranza del 1%; • N° 1 Resistenza da 20  con tolleranza del 1%; • N° 1 Resistenza da 100  con tolleranza del 1%; • N° 2 Resistenze di valore incognito (Rx1 = 120  ed Rx1 = 18 k con tolleranza per entrambe del 5%); • N° 1 Cassetta di resistenza variabile fra 0.1  e 9999 . Introduzione teorica: Il metodo del ponte di Wheatstone si basa sulla costruzione di un particolare circuito nel quale sono inserite quattro resistenze di cui tre di valore noto (di cui una almeno a valore variabile) ed una di valore incognito.
Le resistenze e la topologia del circuito sono rappresentati nel circuito appena riportato in cui R0, R1, R2 sono le resistenze di valore noto, mentre RX è la resistenza di valore incognito. Si dice che il ponte è bilanciato quando nel ramo BD la corrente è pressoché nulla e tale condizione si verifica quando le resistenze sona tali che: Rx= R1/R2 x R0. Da questa semplice espressione è possibile ricavare il valore di una resistenza incognita noto quello delle altre tre.