"Sociologia dei processi culturali" di Loredana Sciolla

Appunto inviato da lory84
/5

Domande con relative risposte riguardanti il libro della prof.ssa Loredana Sciolla "Sociologia dei processi culturali". Ottimo per preparare l'esame (2 pagine formato doc)

Quali sono le principali differenze tra la concezione classica e quella antropologica di cultura? La concezione classica o umanistica presenta la cultura come un’ideale di formazione individuale che consente di coltivare l’animo umano.
S’impone nel XVIII sec. con l’Illuminismo, la cultura appartiene all’uomo senza distinzioni, associata al progresso e alla fiducia che l’educazione possa migliorare l’animo umano, cultura come civilizzazione. La concezione antropologica o moderna presenta la cultura come variegato insieme dei costumi e delle abitudini delle popolazioni del mondo, quindi non concerne solo l’individuo ma le collettività in cui risulta inserito. Si afferma con la fine dell’800 con l’antropologia moderna. In che cosa consiste l’antitesi cultura civilizzazione? Se la concezione classica vedeva nella cultura sinonimo di civilizzazione, con la concezione antropologica questo concetto viene smentito, e il termine cultura assume una nuova accezione, dall’universalismo cosmopolita dei dotti si passa alla enorme varietà di costumi e abitudini locali.
La cultura non è più dell’individuo ma concerne la collettività, i suoi costumi, abitudini. La pretesa classica umanistica di una cultura universale viene smentita. Che cosa significa che la cultura è appresa? Tutto ciò che non riguarda la dimensione biologica dell’esistenza umana (che non è un bisogno biologico) appartiene alla cultura. Non è il bisogno di nutrirsi o di coprirsi che costituisce la cultura ma il modo in cui i popoli diversi soddisfano tali bisogni. Quali caratteristiche definiscono una cultura seconda l’antropologia? Le caratteristiche che definiscono la cultura nella concezione descrittiva dell’antropologia sono principalmente tre: la cultura è appresa e non riducibile alla dimensione biologica dell’esistenza umana;la cultura rappresenta la totalità dell’ambiente sociale e fisico che è opera dell’uomo (costumi,abitudini); la cultura è condivisa all’interno di un gruppo o di una società(per essere definito culturale un fenomeno dev’essere condiviso da un gruppo di persone). Che cosa accomuna gli studi e le ricerche degli studiosi della Scuola di Chicago? Gli autori legati alla scuola di Chicago sono interessati alla vita culturale nelle città americane; studiano i nuovi processi di integrazione, di comunicazione e la mobilità sociale delle realtà urbane (flussi di arrivo di immigrati europei); subiscono molto l’influenza dell’antropologia culturale. Descrivere il contributo specifico offerto da Robert e Helen Lynd nella sociologia dei processi culturali. I coniugi Lynd (1929) spostarono l’attenzione su realtà diverse dalle metropoli, conducendo la propria analisi su una città che chiamarono Middletowns 8città di medie dimensioni) . Il loro scopo era dimostrare che studiando una città media americana queste fosse rappresentativa della cultura americana nel suo complesso. Il risultato più interessante del loro studio dal punto di vista dell’anal