Anca – Lussazione congenita

Appunto audio Durata: 3 min 56 sec
Descrizione

Può essere primitiva o secondaria ad una displasia. La prima è la lussazione embrionaria, presente alla nascita, in cui le due componenti articolari si sviluppano indipendentemente ed è un'evenienza estremamente rara. La seconda rappresenta un evoluzione della displasia dell'anca, ha una frequenza maggiore e pertanto è molto interessante per il medico e per il pediatra. Generalmente la lussazione si verifica quando il bambino comincia a caricare sugli arti, quindi attorno all'anno di età; esistono però forme anche molto più precoci. Oggi, grazie alla diagnosi ed al trattamento precoce, in Italia è diventata estremamente rara.

Tipologia

Università

Testo completo

Può essere primitiva o secondaria ad una displasia. La prima è la lussazione embrionaria, presente alla nascita, in cui le due componenti articolari si sviluppano indipendentemente ed è un'evenienza estremamente rara.
La seconda rappresenta un evoluzione della displasia dell'anca, ha una frequenza maggiore e pertanto è molto interessante per il medico e per il pediatra.
Generalmente la lussazione si verifica quando il bambino comincia a caricare sugli arti, quindi attorno all'anno di età; esistono però forme anche molto più precoci. Oggi, grazie alla diagnosi ed al trattamento precoce, in Italia è diventata estremamente rara.
Il bambino mantiene l'arto in posizione di lieve extrarotazione e di lieve abduzione; l'inizio della deambulazione viene ritardato. La mobilità dell'anca è generalmente limitata soprattutto per la rotazione interna e per l'abduzione, ad anche flesse, mentre sono liberi gli altri movimenti.
I segni clinici indicanti la risalita del grande trocantere, sono presenti come nella displasia e riscontrabili con maggior facilità.
Nella stazione eretta monopodalica, dal lato lussato si ha il segno di "Trendelemburg" dovuto all'insufficienza dei muscoli glutei.
Questo si verifica per la caduta del bacino dal lato opposto a quello dell'arto portante; contemporaneamente la colonna si atteggia in scoliosi per riportare il peso del corpo dal lato dell'arto portante.
Questo fatto determina una notevole irregolarità della deambulazione.
Se la lussazione è bilaterale, si ha la caratteristica "andatura anserina", per il manifestarsi del segno di Trendelemburg bilateralmente.
Il sintomo descritto non è peculiare della lussazione dell'anca, ma si verifica anche in tutte le forme di insufficienza muscolare del medio gluteo e nei casi di risalita del grande trocantere, come nella coxa vara.
Nelle forme inveterate monolaterali si determinano anche gravi alterazioni in scoliosi della colonna, di natura statica; nelle forme bilaterali l'appoggio delle teste femorali si sposta in alto e posteriormente, sulle ali iliache e si verifica una rotazione del bacino, con conseguente iperlordosi lombare.
La diagnosi radiografica è necessaria per completare quella clinica e generalmente è di facile interpretazione.
L'acetabolo è disabitato e presenta una sfuggenza che progressivamente aumenta con il trascorrere degli anni; la profondità del cotile è generalmente modesta e diminuisce ulteriormente col trascorrere del tempo, fino ad annullarsi.
La testa femorale si rinviene risalita sopra il cotile, nelle forme più recenti, o in sede retroiliaca nelle forme più vecchie.
Nelle forme inveterate l'ala iliaca può presentare una cavità prodotta dal contatto della testa femorale, irregolarmente cava (neocotile) sulla quale la testa del femore si arresta, mantenuta anche dai muscoli glutei che si inseriscono sull'ala iliaca.
La testa femorale appare generalmente di dimensioni più piccole del normale e ha una forma irregolare.