Ascesso di Brodie e osteomielite sclerosante di Garrè

Appunto audio Durata: 2 min 0 sec
Descrizione

L'ascesso di Brodie è una forma di osteomielite cronica caratteristica del bambino e dell'adolescente, localizzata in sede metafisaria. Il processo è dovuto alla localizzazione di agenti patogeni provenienti dal torrente ematico e consiste nella formazione di una cavità osteolitica circoscritta da un proliferare dell'osso adiacente che diventa compatto: solitamente si ha anche una reazione periostale che determina una proliferazione di osso attorno alla diafisi. La sintomatologia consiste in dolore locale, discontinuo che si accentua saltuariamente e può accompagnarsi a tumefazione e calore in prossimità della sede interessata.

Tipologia

Università

Testo completo

L'ascesso di Brodie è una forma di osteomielite cronica caratteristica del bambino e dell'adolescente, localizzata in sede metafisaria.
Il processo è dovuto alla localizzazione di agenti patogeni provenienti dal torrente ematico e consiste nella formazione di una cavità osteolitica circoscritta da un proliferare dell'osso adiacente che diventa compatto: solitamente si ha anche una reazione periostale che determina una proliferazione di osso attorno alla diafisi.
La sintomatologia consiste in dolore locale, discontinuo che si accentua saltuariamente e può accompagnarsi a tumefazione e calore in prossimità della sede interessata.
Gli esami del sangue fanno registrare un modesto aumento della VES ed una leucocitosi poco rilevante.
Il quadro radiografico è generalmente tipico per l'area osteolitica e la sclerosi circostante. La terapia consiste nella pulizia chirurgica del focolaio.
L'osteomielite sclerosante di Garrè è un'infezione cronica diffusa in cui l'osso interessato mostra fenomeni di iperostosi, di sclerosi e di addensamento sottoperiosteo.
Il decorso clinico è sempre quello della flogosi cronica e la terapia, inizialmente medica, può diventare chirurgica nelle forme poco sensibili al trattamento generale.